scade nel 2022, questa volta il Chelsea non potrà sparare alto

Per rinforzare il centrocampista per la prossima stagione, che partirà sicuramente da due certezze come Kessie e Bennacer, il Milan sta lavorando su tavoli diversi: da un lato è in trattativa con il Brescia per Sandro Tonali, dall’altro ne cerca un altro centrocampista del reparto e l’ultima idea porta al ritorno in rossonero di Tiemoué Bakayoko, giocatore di proprietà del Chelsea che la scorsa stagione ha giocato in prestito al Napoli.

UNA STAGIONE NEL MILAN – Questa mattina La Gazzetta dello Sport ha riferito che il francese indossava già la maglia del Diavolo nell’annata 2018-2019, in cui ha collezionato 42 presenze e ha anche segnato un gol. Per riacquistarlo a fine stagione ci sarebbero voluti 35 milioni di euro, cifra ritenuta troppo alta dai vertici milanesi che alla fine hanno deciso di non acquistarlo a titolo definitivo (era arrivato in prestito con il giusto riscatto). ).

SCENARIO DIVERSO – Questa volta però lo scenario è diverso in quanto Bakayoko, che è rimasto molto legato al centrocampista milanista e tornerà volentieri a Milanello, ha solo un anno di contratto con il Chelsea e quindi il club londinese non potrà chiedere alti cifre per la sua carta. Il progetto prestito, invece, è molto complicato perché nel primo caso il giocatore dovrebbe riconnettersi con i Blues. Il Milan lo sta guardando da vicino, così come altri giocatori del Chelsea come Giroud e Ziyech. Chissà se qualcuno di loro raggiungerà presto un altro ex membro della formazione londinese, ovvero Fikayo Tomori, acquistato pochi giorni fa dal Diavolo.

var banner = []; var now = Math.round(new Date().getTime() / 1000); var bannerok = new Object(); for (var zona in banner) { bannerok[zona] = new Array(); for (i=0; i < banner[zona].length; i++) { var ok = 1; if (banner[zona][i]['scadenza']>0 && banner[zona][i]['scadenza']<=now) ok = 0; if (banner[zona][i]['partenza']!=0 && banner[zona][i]['partenza']>now) ok = 0; if (typeof azione !== 'undefined' && azione !== null) { if (banner[zona][i]['pagine'] == '!index' && azione == 'index') ok = 0; else if (banner[zona][i]['pagine'] == 'index' && azione != 'index') ok = 0; }

if (ok == 1) bannerok[zona].push(banner[zona][i]); }

bannerok[zona].sort(function() {return 0.5 - Math.random()}); } banner = bannerok; var banner_url="https://net-storage.tccstatic.com"; var banner_path="/storage/milannews.it/banner/" function asyncLoad() { if (azione == 'read' && TCCCookieConsent) { var scripts = [ "https://connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1", ]; (function(array) { for (var i = 0, len = array.length; i < len; i++) { var elem = document.createElement('script'); elem.type="text/javascript"; elem.async = true; elem.src = array[i]; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(elem, s); } })(scripts); } setTCCCookieConsent(); } if (window.addEventListener) window.addEventListener("load", asyncLoad, false); else if (window.attachEvent) window.attachEvent("onload", asyncLoad); else window.onload = asyncLoad; function resizeStickyContainers() { var stickyFill = document.getElementsByClassName('sticky-fill'); for (i = 0; i < stickyFill.length; ++i) stickyFill[i].style.height = null; for (i = 0; i < stickyFill.length; ++i) { var height = stickyFill[i].parentElement.offsetHeight-stickyFill[i].offsetTop; height = Math.max(height, stickyFill[i].offsetHeight); stickyFill[i].style.height = height+'px'; } } document.addEventListener('DOMContentLoaded', resizeStickyContainers, false); // layout_headjs function utf8_decode(e){for(var n="",r=0;r

READ  Leclerc e Sainz spiegano cosa è successo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *