Scambia la figlia di 16 anni per un ladro, le spara e la uccide

Dramma a Columbus, la capitale dell’Ohio, Stati Uniti. Un uomo ha ucciso in casa sua figlia di 16 anni, scambiandola per un ladro. È successo nel cuore della notte: è scattato l’allarme in casa. A quel punto, l’uomo ha preso la pistola che aveva in casa e ha aperto il fuoco in garage su quello che credeva fosse un intruso. Era sua figlia, l’adolescente Janae Hairtson.

La polizia è arrivata a casa circa sei minuti dopo la chiamata. Vani i soccorsi e la corsa in ospedale: la giovane vi è arrivata già morta. La registrazione della telefonata registrata al 911 rilasciata dai media americani è terribile: prima si sente il padre chiedere alla figlia ferita cosa stesse facendo e perché avesse dato l’allarme, poi entrambi i genitori implorano la ragazza di stare sveglia. È stata aperta un’inchiesta.

La polizia di Columbus ha detto in un tweet che non sono state formulate accuse e che la questione è stata deferita all’ufficio del procuratore distrettuale della contea di Franklin per la revisione. La tragedia arriva pochi giorni dopo un dramma simile: un agente di polizia della Carolina del Nord ha sparato alla testa a suo figlio di 15 anni in quello che sembra essere stato un incidente. La disponibilità di armi nelle case americane è infinita: in media 120,5 armi da fuoco ogni 100 abitanti.

READ  Viaggi all'estero: nessuna tassa in Francia, Spagna e Germania se sei vaccinato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *