“Secondo i media italiani, Feyenoord, Ajax e PSV sono stati completamente presi alla sprovvista”

“Secondo i media italiani, Feyenoord, Ajax e PSV sono stati completamente presi alla sprovvista”


13:31 – Jerdy Schouten può fare i suoi primi minuti nella nazionale olandese stasera (venerdì). Per arrivarci, il centrocampista ha seguito un percorso particolare. È finito a Bologna via ADO Den Haag, Telstar ed Excelsior, mentre i top club olandesi – secondo Emile Schelvis – hanno dormito.



Tre anni fa, il giornalista calcistico di Rotterdam ha parlato con Martin van Geel, allora direttore tecnico del Feyenoord. “Riguardava Jerdy Schouten”, ha detto NU.nl† “Ho detto che il Feyenoord doveva averlo. Un bravo calciatore, cresciuto vicino a Rotterdam. Ma sì, Van Geel non ha ascoltato”.

Non era nemmeno solo Van Geel. ADO ha deciso di non prolungare il contratto di Schouten ed è finito all’Excelsior tramite Telstar. “L’ho seguito tutto l’anno all’Excelsior – con stupore”, ha detto Schelvis. “Era già bravo allora. Non che pensassi: verrà all’Orange. Ma contro il Feyenoord ha appena eliminato Tonny Vilhena”.

cieco a destra
Anche dopo il suo anno all’Excelsior, non c’era interesse da parte dei grandi club olandesi. Come mai? “Questa domanda era letteralmente sul giornale l’anno scorso dopo il Bologna contro l’Inter: come è possibile che Feyenoord, Ajax e PSV abbiano trascurato Schouten? Questi club sono completamente ciechi, è stata la conclusione”.

“Potrebbe anche essere in parte dovuto al carattere di Schouten”, ha aggiunto Schelvis, tuttavia. “Non è un ragazzo che si accarezza il petto e grida: eccomi. Ma in realtà non è da meno di Aursnes. L’acume tattico di Schouten è ancora migliore. Ed è soprattutto più duro. non per niente è nel radar dei migliori Club italiani”.

READ  'Haaland a Bruxelles per la visita medica del Manchester City' | Calcio


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *