Serata da sogno Christian Eriksen, decolla Norvegia e Spagna |  Calcio

Serata da sogno Christian Eriksen, decolla Norvegia e Spagna | Calcio

Quando i giocatori sono arrivati, il centrocampista poteva già contare su una standing ovation. L’ex giocatore dell’Ajax è stato convocato prima del calcio d’inizio per riflettere sulla sua movimentata rimonta. Durante l’inno nazionale, il danese era accanto al portiere Kasper Schmeichel. Il portiere aveva chiesto all’allenatore della nazionale Kasper Hjulmand di consegnare a Eriksen la fascia da capitano.

Per Eriksen, la partita casalinga della Serbia è la sua prima partita al Parken Stadium da quando ha subito un arresto cardiaco allo stadio di Copenaghen il 12 giugno dello scorso anno. Il danese è poi crollato nella partita del Campionato Europeo contro la Finlandia. Sabato scorso ha fatto la sua grande rimonta in nazionale durante l’amichevole contro gli Orange.

Dopo poco meno di un’ora, è diventata una notte da sogno per l’ex giocatore dell’Ajax quando ha premiato il pubblico di casa con un gol.

Red Devils lungo il Burkina Faso

La squadra di calcio belga ha vinto la partita di esibizione con il Burkina Faso senza troppi sforzi. Dopo il 2-2 un po’ deludente in Irlanda, nonostante le numerose assenze, è diventato 3-0 martedì sera a Bruxelles. Il Ct della Nazionale Roberto Martinez aveva effettuato sei sostituzioni da sabato e ancora una volta ha dato la possibilità ai giocatori meno conosciuti di mettersi alla prova. Il difensore esterno Siebe Van Der Heyden ha esordito nella formazione titolare.

A metà gara i Red Devils erano in vantaggio per 2-0 grazie ai successi di Hans Vanaken e Leandro Trossard. Il sostituto Christian Benteke ha determinato il punteggio finale sul 3-0. I belgi con oltre 50 esperienze internazionali, tra cui Kevin De Bruyne e il portiere Thibaut Courtois, non erano ancora tra questi, come ha affermato Martinez la scorsa settimana.

READ  Verstappen vince la gara sprint in Austria e allunga ulteriormente il vantaggio in Coppa del Mondo | ADESSO

Piccole vittorie Inghilterra e Italia

L’Inghilterra non ha avuto molto a che fare con la Costa d’Avorio a Wembley, che ha perso Serge Aurier al 40′ per un secondo cartellino giallo. Era poi 1-0 per mano di Ollie Watkins, prima che Raheem Sterling a metà tempo raddoppiasse il vantaggio. Nel pieno dei tempi di recupero, Tyrone Mings ha segnato 3-0. Il giocatore dell’Ajax Sébastien Haller è stato in prima linea per gli africani per tutta la partita.

L’Italia, che non è al Mondiale per la sconfitta contro la Macedonia del Nord, si è un po’ presa la rivincita, dentro e contro la Turchia: 2-3. L’inizio non era molto promettente. Cengiz Ünder ha lasciato incontrastato il portiere Gianluigi Donnarumma dopo quattro minuti. Bryan Cristante e Giacomo Raspadori hanno cambiato le cose prima dell’intervallo. A metà del secondo tempo, quest’ultimo ha avuto nuovamente successo. L’accordo finale era di Serdar Dursun. Il giocatore del Feyenoord Orkun Kökçu è rimasto in panchina.

Spagna e Norvegia vincono alla grande

La Spagna si è allenata bene contro l’Islanda: 5-0. A metà partita, 2-0 grazie alle reti di Álvaro Morata, secondo dal dischetto. Dopo il 3-0 di Yeremi Pino, anche il sostituto Pablo Sarabia ha segnato una doppietta.

La Norvegia ha battuto l’Armenia 9-0. Joshua King ha segnato tre gol, Erling Haaland, che aveva un posto da titolare, e il sostituto nel secondo tempo Alexander Sørloth ciascuno due volte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *