si rompe la testa durante una partita

Malcolm Callender, 48 anni, è morto giocando a uno “schiaffo” con suo figlio adolescente.

Malcolm Callender, 48 anni, direttore esecutivo del Wellington College, una delle scuole più prestigiose della Gran Bretagna, è morto giocando al “gioco dello schiaffo” con il figlio di 19 anni Ewan. Un banale e tragico incidente, come confermato dal medico legale che ha gestito il caso.

Se vuoi seguire tutte le nostre novità in tempo reale CLICCA QUI

Il tragico incidente ha ucciso il padre di Ewan

Callender, un veterano dell’esercito, si mise le mani dietro la schiena e disse a suo figlio: “Dai, bussa!” Alcuni testimoni hanno visto Ewan stringere i pugni prima di schiaffeggiarlo forte, così forte che è letteralmente volato indietro. Il 48enne ha battuto la testa a terra e l’impatto è stato così forte che non gli ha lasciato scampo. Qualcuno ha cercato di dargli il primo soccorso, mentre Ewan gridava: “Svegliati papà!” Papà ti voglio bene! Ma purtroppo tutto è stato vano.

Leggi anche -> Uccide suo figlio di 2 mesi mentre giocava alla Playstation: l’atroce confessione

Leggi anche -> Una bambina di 3 anni muore in un tragico incidente nel parco

Il figlio è stato arrestato sul posto e poi assolto, essendo stato trattato come detto di un tragico incidente. Durante le indagini, è emerso che Ewan era riluttante a schiaffeggiare il padre più pesante, ma “voleva renderlo felice”. I due stavano guardando una partita in un pub nel centro di Reading il 12 aprile quando hanno iniziato a “scherzare”.

“Papà mi ha schiaffeggiato mentre uscivo solo perché stavamo scherzando”, ha detto Ewan. Era solo uno scherzo. Non c’era niente di aggressivo ”. La moglie di Malcolm e la madre di Ewan, Catherine Morrison-Callender, hanno confermato che i due giocano spesso a questo gioco. Dopo la sua corsa al Royal Berkshire Hospital, tuttavia, al 48enne è stata diagnosticata un’emorragia subdurale acuta che lo ha ucciso presto la mattina successiva.

READ  Stati Uniti, condannato all'ergastolo per falsa testimonianza: rientro gratuito dopo 37 anni di carcere

EDS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *