Sinner: “Ecco perché tifo Milan” | Prima pagina

Il tennista italiano Jannik Sinner, N. 37 al mondo a 19 anni, ha detto ad al Corriere della Sera: “Non mi piacciono le interviste. Nel tempo libero mangio, mi riposo, quando posso vado a fare una passeggiata. Guardo la serie su Netflix, in Australia forse prenderò Stazione di gioco. In generale, non mi dispiace stare da solo. Mi piacciono i kart, calciare il pallone. Incoraggio il Milan perché a Bordighera il mio primo compagno di casa era appassionato di Milano. Mi sono appassionato “.

“Dopo la mia prima vittoria nell’ATP Tour, mi sono emozionato: sono umano, anche se provo emozioni più dentro che fuori. Ok, quindi ho pensato: ora inizia il duro lavoro. ”
“Le ragazze hanno iniziato a giocare con me? Sì. È una buona notizia? Sì.
Non scappo via con un’onda e perdo il tocco magico della palla? No, non preoccuparti: so qual è la mia priorità ”.

“Nadal è superiore nella testa. Tira forte come tutti gli altri ma capisce i momenti, sa esattamente cosa fare, come e quando. Questa è un’altra cosa. Lui, Federer e Djokovic: prima o poi mi influenzano tutti. Per raggiungere il loro livello, mi manca tutto: i colpi, la testa e il corpo. Il dottore ha detto che non avevo ancora finito di crescere e svilupparmi. Sappiamo che posso tirare il diritto e il rovescio, però Devo migliorare in tutti gli aspetti, sistemarmi fisicamente. Richiede tempo. Tutto inizia con la mente ”.

READ  "Il Napoli avrà ragione. Qui si giocherà Juve-Napoli"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *