Sinner-Shapovalov 1-2, in diretta | Australian Open LIVE

Primo round senza precedenti tra l’italiano e il canadese durante il primo Grande Slam della stagione. In testa al canadese 3-6 6-3 6-2

13:20 – Shapovalov 1-1

Gioco facile anche per Shapovalov che si trova subito a pari merito con due vincitori consecutivi.

13:15 – Sinner 1-0

Dopo una pausa negli spogliatoi, Sinner torna in campo e porta a zero il servizio.

13.10 – Porta Shapo in testa 2-1 (3-6 6-3 6-2)

Caricato con fiducia e in vantaggio 5-2, Shapovalov non perde l’occasione di avanzare nel conteggio dei set: 2-1 (3-6 6-3 6-2)

13.07 – Sinner crolla: è meno di 5-2

Doppie colpe peccaminose, segno che la stanchezza disturba la vista e il pensiero. Il canadese prova ad allungare il rally (17 colpi più lunghi) per tagliarsi le gambe e finisce con un 5-2 di chance. Un errore di rovescio di Shapo porta la situazione a parità di condizioni, ma recupera subito con un dritto spettacolare che pizzica la linea. Un altro punto di rottura ed errore ha condannato Jannik al 5-2.

12h59 – Shapo avanti 4-2

Sinner è stanco e si vede, manca di lucidità e fa molti errori. Anche l’altro aumenta la sicurezza e tiene il servizio allungando 4-2.

12.52 – Sinner si prende il break

Il canadese ha spostato il più possibile Sinner e Jannik ha concesso altri due punti di rottura. Riesce a salvarsi girando 40-40, ma sbaglia uno smash e l’altro ha un’altra possibilità di sfondare. Un doppio fallo lo condanna: 3-2

12.49 -Shapovalov 2-2

Anche Shapovalov riprende fiato con un gioco veloce sostenuto dal servizio di mancino

12.45 – Sinner 2-1

Finalmente partita con disinvoltura per Jannik che detiene il servizio del 40-15

12:30 – Sinner rischia ma è 1-0

Torna in campo per il terzo set dopo l’1-1 vinto dal 21enne canadese. Abbiamo bisogno di Jannik che ha quasi 30-30 anni. La stanchezza comincia a farsi sentire, l’azzurro perde un po ‘di lucidità e il punto di rottura per Shapovalov arriva subito. L’ha annullato con una buona prima. Poi Shapo fa il resto: 1-0

12.22 – Shapo pareggio 1-1 (6-3 3-6)

Shapovalov serve per pareggiare il conteggio dei set ma inizia con un doppio fallo (4 ° nel match). Ma raccogli e porta a casa il set.

12.18 – Sinner sotto una pausa di 5-3

Jannik ha lottato con il suo servizio e ha dato al suo rivale due break point per la prima volta. Annullato il primo con perfetta gestione del rally, ma un errore di dritto nell’estensione manda Shapo a servire il set.

12:15 – Shapovalov 4-3

Shapovalov è più concentrato, sbaglia meno e vince la partita senza pensarci troppo: 4-3

12.09 – Se rimane “in servizio” 3-3

Shapovalov varia di più, cerca soluzioni sorprendenti, Jannik non si lascia distrarre e da 30 a 30 devia togliendo il tempo al mancino 3-3.

12.06 – Il canadese tiene: 3-2

Shapovalov fa una partita sull’orlo della perfezione tra servizio e volée. Mantiene il servizio a zero e va sul 3-2

12.02 – Spettacolo di Scambi! Sinner 2-2

Scambio durissimo di 18 mosse vinte da Denis che esige gli applausi del pubblico, attualmente pro-Sinner. Per la prima volta nella partita, Jannik ha perso 0-30. Sul 30-30 scambio da circo, Sinner con un recupero straordinario supera il canadese poi tiene il servizio

11.56 – Shapovalov rischia ma è 2-1

La mamma Tessa con gli occhi arrabbiati cerca di scuotere Denis, sotto 0-30 in gara 3. Non funziona: un altro punto di rottura per Sinner che non si rende conto e poi si lamenta di un lampo che lo ha distratto. Shapo esce di nuovo dai guai con un asso, poi chiude: 2-1

11.46 – Shapo salva 3 break point: 1-0

Sotto 1 a 0, Shapo serve. Un doppio fallo per lui e due errori consecutivi dal centro regalano a Sinner il terzo punto di rottura della partita. Annulla con un asso, accedi ai vantaggi. Ma Jannik rimane sotto attacco e vince altre due occasioni per portare avanti.

11.32 – Primo set Sinner 1-0 (6-3)

Jannik serve per il set. Una piccola indecisione lo ha portato a due errori che hanno permesso a Shapo di raggiungere il 15-30. Ma Sinner aspetta Shapo alla porta e bussa alla prima indecisione, raggiungendo il set point

11.29 – Shapovalov resiste 5-3

Shapovalov serve con palloni nuovi per restare nel set. Varia gli angoli del servizio e allontana i parametri di riferimento da Sinner che deve spostarsi di più

11:25 – Jannik attacca 5-2

Sinner conduce 5-2 mantenendo il servizio a zero, contando ancora una volta sulle sue cocenti accelerazioni. Ora il rivale deve servire a restare in secondo piano

11.22 – Shapo tiene il servizio sul 4-2

Attacca Sinner, metti piede in campo al secondo di Shapo e guadagna un secondo break point. Rimosso da Denis con un asso. Con un altro servizio vincente, registra il servizio: 4-2

11.15 – A vantaggio, Sinner 4-1

Gli scambi sono estesi, fino a 16 mosse. Sinner deve gestire le sue energie, arrivano i primi errori non forzati di Jannik (contro i 9 del rivale) che continua a spingere con il dritto e si ritrova sul 40-40. Andiamo a vantaggio e l’italiana mantiene il servizio: 4-1

11.07 – Shapovalov accorcia 3-1

Il servizio mancino di Canadiens questa volta è più tagliente e costringe Sinner a commettere un errore di risposta. Ma sul 40-0 un doppio fallo e un pallone corto lo fanno tremare. Tenere ancora il servizio

11.05 – Sinner allunga 3-0

Nella terza partita Jannik non sbaglia e allunga 3-0

11.03 – Jannik 2-0 break

Sinner risponde molto bene e sorprende il canadese che è sotto 0-30. Con un passante spettacolare, Jannik si concede tre break point. E si trasforma: 2-0

10:50 – Sinner e Shapo in campo

L’azzurro e il canadese sono in campo per il riscaldamento. I due non si sono mai scontrati

10:40 – Kvitova batte Minnen in due set

Terminato il match tra Petra Kvitova e il belga Minnen a favore della ceca per 6-3 6-4. Jannik Sinner sarà presto in campo per il primo turno contro il canadese Denis Shapovalov.

Il rovescio a una mano di Denis Shapovalov, la solidità mentale granitica di Jannik Sinner. Il primo round dell’Australian Open tra Jannik, 19 anni, fresco del suo secondo titolo ATP vinto ieri, e il 21enne canadese è una partita per il futuro del tennis. Jannik arriva da una maratona di 10 ore in 5 giorni e ha avuto solo 24 ore per rimettersi in piedi. Ma l’arguzia di Sinner è ciò che fa la differenza e anche l’esperienza di New York, dove è uscito di scena al 1 ° round con Khachanov che resisteva a 5 set con i crampi, lo aiuterà. Molto sereno il suo allenatore Riccardo Piatti: “Sarà anche un’esperienza importante, se le cose andranno male sarà una sconfitta che lo aiuterà a crescere”.

A scuola

Dall’esperienza maturata con Rafa Nadal nasce anche il secondo titolo consecutivo in carriera, il più giovane ad avere successo dopo Novak Djokovic nel 2006. Il mancino spagnolo voleva Jannik come compagno di allenamento nella bolla di Adelaide. E questo ha regalato all’Alto Adige un’esperienza concessa a pochi: “Per un ragazzo di 19 anni, passare tanti giorni con un campione 20 Slam vale molto”. Travaglia, dopo la finale con Jannik è stato subito liberato da Tiafoe, mentre per l’adolescente che fa sognare il mondo del tennis, la fatica potrebbe essere anche un’arma in più: “Penso di aver fatto una buona preparazione, dura, e ora un nuovo torneo ha già iniziata, una nuova settimana con nuove sensazioni. “Mi aspetto una partita interessante contro il Denis, siamo entrambi giovanissimi. Sarà dura, vediamo come andrà. Sono carico, anzi, a volte giocare con la fatica può aiutarmi. E sulla paura di un problema al ginocchio destro, che ieri ha toccato più volte, ha rassicurato tutti: “Tranquilli, sto bene”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *