Sparatoria sul set di Rust, condannata a 18 mesi larmiera che diede la pistola ad Alec Baldwin – Corriere della Sera

Sparatoria sul set di Rust, condannata a 18 mesi larmiera che diede la pistola ad Alec Baldwin – Corriere della Sera

Hannah Gutierrez-Reed, l’armiera del film Rust, è stata condannata a 18 mesi di reclusione per omicidio involontario per la morte di Halyna Hutchins, la direttrice della fotografia del film. Il verdetto è stato emesso nonostante la sua richiesta di libertà vigilata, e dovrà scontare la pena in un carcere del New Mexico.

Il protagonista del film, Alec Baldwin, che teneva in mano la pistola da cui partì il colpo letale, è stato incriminato per omicidio colposo e il processo inizierà a luglio. L’incidente è avvenuto durante le riprese di una scena sul set, ferendo una persona e causando la morte di Hutchins.

Gutierrez-Reed, responsabile della sicurezza delle armi sul set, si è dichiarata dispiaciuta per l’accaduto, ma la giudice ha respinto la richiesta della difesa della libertà condizionale. La sua condanna alza la posta per Baldwin, accusato di aver mentito e cambiato versione riguardo alla tragedia.

L’episodio ha generato una serie di cause civili, con la società Rust Movie Productions che ha pagato una multa per violazioni dei protocolli di sicurezza. Le riprese del film si sono concluse nel Montana sotto la supervisione del vedovo di Hutchins, Matthew Hutchins, che è stato nominato produttore esecutivo.

READ  Emma Marrone, dimora di una vera diva: lussuosa e spazi immensi | FOTO - Hamelin Prog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *