Stati Uniti e Russia si scontrano in Consiglio di sicurezza per l’accusa di armi biologiche in Ucraina |  All’estero

Stati Uniti e Russia si scontrano in Consiglio di sicurezza per l’accusa di armi biologiche in Ucraina | All’estero

L’ambasciatore degli Stati Uniti alle Nazioni Unite ha respinto con forza le accuse della Russia. Linda Thomas-Greenfield ha sostenuto che la Russia ha convocato il Consiglio di sicurezza solo per diffondere propaganda e disinformazione. “L’Ucraina non ha un programma di armi biologiche. Non ci sono laboratori di armi biologiche ucraini finanziati dagli americani.

Thomas-Greenfield ha anche criticato la Cina, che aiuta “la diffusione della disinformazione con il suo sostegno alle oltraggiose affermazioni della Russia”. I media cinesi hanno spesso fatto eco alle accuse russe questa settimana.

Rifiuto

Izumi Nakamitsu, alto funzionario delle Nazioni Unite per il disarmo, ha affermato che anche le Nazioni Unite non avevano alcuna guida per tali laboratori. Anche l’Ucraina smentisce. L’Ucraina ha laboratori di salute pubblica, ha detto Thomas-Greenfield. Questi laboratori sono necessari per trovare e ricercare malattie e virus come il Covid-19 e sono stati cofinanziati per anni con i soldi degli Stati Uniti. Gli Stati Uniti lo fanno “con orgoglio e trasparenza”, ha affermato Thomas-Greenfield.

L’ambasciatore russo alle Nazioni Unite ha insistito sulle accuse che i media russi hanno trasmesso per tutta la settimana. Vasily Nebenzya ha parlato di “fatti scioccanti”, ma non ha fornito alcuna prova. Ha accusato l’America di finanziare e gestire una rete di programmi di ricerca sulle armi biologiche. Ciò accadrebbe in trenta diversi laboratori in Ucraina.

Nebenzya afferma che l’Ucraina voleva trasferire l’antrace, il colera e la peste in Russia tramite uccelli e pipistrelli. Anche l’Ucraina avrebbe usato la propria popolazione per testare queste armi biologiche. “L’Ucraina ha permesso che la sua terra fosse trasformata in un laboratorio biologico e la sua gente in cavie”.

READ  Yuriy, il 15enne francese picchiato con le sbarre era "noto alla polizia per atti di violenza". C'è la paura di regolare i conti tra le bande

‘falsa bandiera’

La Casa Bianca ha avvertito da questa settimana che la stessa Russia potrebbe pianificare un attacco chimico o biologico in Ucraina. Farebbe parte di un’operazione sotto falsa bandiera, in cui gli stessi russi effettuano un attacco e poi incolpano l’Ucraina o l’America. Anche il presidente ucraino Zelensky ha messo in guardia contro questo. “Se vuoi sapere quali sono i piani della Russia, devi guardare di cosa accusano gli altri”.

È stata l’ottava riunione di emergenza del Consiglio di sicurezza dall’invasione russa dell’Ucraina. Questa è stata la prima richiesta della Russia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *