Sunken Moskva è diventata un mal di testa per i servizi di propaganda di Putin |  All’estero

Sunken Moskva è diventata un mal di testa per i servizi di propaganda di Putin | All’estero

con videoL’affondamento dell’ammiraglia russa Moskva è difficile da spiegare a Mosca. La televisione di stato russa chiede vendetta per qualcosa che non è successo ufficialmente.

Nelle ultime ore esuberanti presentatori, analisti e commentatori hanno gridato ritorsioni per l’affondamento del “Pride of the Black Sea”. Questa rabbia è piuttosto notevole: perché secondo la versione ufficiale russa dei fatti, si tratta di un incidente. Un incendio sarebbe scoppiato sulla Moscova, per pura sfortuna, provocando diverse esplosioni mortali. All’inizio il danno non è stato troppo grande, come hanno affermato con fermezza ieri i portavoce della difesa a Mosca. “L’incrociatore “Moskva” è affondato mentre veniva rimorchiato durante una tempesta”, ha letteralmente riportato su Twitter il Ministero della Difesa della Federazione Russa (vedi sotto).


Quindi è andato storto per una dolorosa coincidenza e assolutamente no – come afferma trionfante l’Ucraina – perché sono stati i missili ucraini Nettuno ad abbattere la Moscova.

Degno di nota anche a questo proposito: la Russia afferma di aver attaccato una fabbrica di macchinari alla periferia di Kiev durante la notte da giovedì a venerdì, dove l’Ucraina produce missili per bombardare navi o aerei. Per coincidenza, è la compagnia statale ucraina Vizar a Vishneve, nella periferia sud-occidentale della capitale ucraina, produttrice di missili Nettuno. La Russia dichiara immediatamente di avere più obiettivi nella regione di kyiv, dopo essere stata per un po’ di tempo relativamente tranquilla dentro e intorno alla città. Secondo i commentatori ucraini, Putin sarebbe furioso per la perdita della Moscova.

READ  Sopravvissuto trovato su un traghetto vicino a Corfù dopo l'incendio

Anche alla televisione di stato russa hanno chiesto a gran voce vendetta per qualcosa che gli ucraini non hanno fatto. In breve, oltre ad essere una perdita molto sensibile per la Marina russa, la Moscova ora è diventata anche un grosso grattacapo per i servizi di propaganda di Putin. Soprattutto ora che la storia sta facendo il giro del mondo. “È un duro colpo per il prestigio di Mosca in una guerra che è già considerata un errore storico”, scrive ad esempio il canale di notizie arabo Al Jazeera. La notizia ha anche oscurato i rapporti russi sui successi militari nella regione del Donbas.

Il filmato condiviso dall’analista dei media russa Julia Davis sui social media mostra un presentatore che riceve notizie in diretta sull’affondamento della Moskva. “Anche il fatto che ci sia un attacco sul nostro territorio lo è caso belliuna causa assoluta di guerra”, fulmina l’analista Vladimir Bortko sul canale di Stato Russia-1Russia-1 è il secondo canale più visto della televisione russa e non dovrebbe Primo canale lascia andare, il canale dove Marina Ovsyannikova un mese fa alza un cartello di protesta contro l’invasione russa dell’Ucraina dietro il conduttore di notizie.


READ  Covid Spagna, Galizia, multe fino a 600mila euro per chi rifiuta il vaccino senza motivo

Secondo Borto, l'”operazione speciale” in Ucraina è ormai conclusa. “È finita ieri sera, quando la nostra patria è stata attaccata. La Moscova è una causa assoluta di guerra. Sicuro al cento per cento. È la nostra nave ammiraglia. Non dobbiamo pensare a niente. Ci deve essere una risposta.

Bortko va ancora oltre e crede che la capitale ucraina Kiev dovrebbe essere bombardata. “Questo è quello che dovresti fare. Possiamo rispondere solo in un modo: sganciarci una bomba e voilà. »


In un altro programma su Russia-1 un commentatore proclama che ogni idea di identità ucraina deve essere cancellata. “Avvelena la vita dei popoli slavi da cento anni. In realtà sono russi ai quali hanno detto che non erano più russi, ma ucraini. Anche se il nome stesso è un insulto. Ci vorrà il suo tempo. Ma prima che lo facciamo e prima che si rendano conto che devono essere educati, devono essere picchiati in modo convincente.

Guarda i nostri video sulla guerra in Ucraina qui:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *