Super League, i club non temono le sanzioni Uefa: decisiva l’ordinanza del tribunale di Madrid | Nuovo

Complicata l’esclusione delle squadre dalle competizioni UEFA, che deve rispettare un’ordinanza del tribunale commerciale spagnolo

La battaglia tra Super League e Uefa promette scintille legali. Da fonti vicine a Nyon, la voce di uno ha echeggiato possibile esclusione dalle competizioni europee per 1 o 2 anni società che non prenderanno provvedimenti risolutivi per lasciare la società che ha istituito la nuova competizione ma, a seconda dei filtri delle società coinvolte, il rischio è basso dato che c’è Sentenza del tribunale di Madrid questa lo impedisce chiaramente.

Se la UEFA chiedeArticolo 51 dello Statuto che vieta le “alleanze di club” senza il via libera al più alto organo del calcio europeo, cita la Super League un ordine di avvertimento del tribunale commerciale numero 17 di Madrid che vieta alla FIFA, alla UEFA e alle leghe nazionali di adottare misure che “vietano, restringono, limitano o condizionano in qualsiasi modo, direttamente o indirettamente” la Super League, dichiarando che la UEFA andrebbe contro la libera concorrenza nell’Unione Europea.

Giudici e avvocati nei comitati disciplinari UEFA non possono ignorare un ordine del tribunale perché subirebbero pene severe, anche in Svizzera, vincolate da un trattato al rispetto di qualsiasi ordine emanato dal tribunale di Madrid.

Rimarrà quindi da valutare il Posizione Figc (nei prossimi giorni sono previste sanzioni non economiche) e soprattutto la cosiddetta “classe Gravina” che rifiuta l’ingresso in serie aa che partecipa a un campionato esterno.

READ  Lecce-Ascoli 1-2, Dionisi: “Siamo rimasti uniti fino alla fine. 99esimo gol in Serie B? Speriamo di arrivare presto a 3 cifre ”- picenotime

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *