Le incredibili immagini di un buco nero che ingoia una stella

Come sai, quando guardiamo il cielo, stiamo effettivamente guardando al passato dell’universo. Ad esempio, quando posiamo gli occhi su Proxima Centari, la stella più vicina alla Terra, sappiamo che la luce che colpisce le nostre pupille ha impiegato 4 anni per raggiungerci. Se è successo qualcosa durante questo periodo, non lo sappiamo.

Questo ovviamente vale anche per eventi cosmici molto, molto più lontani nello spazio-tempo. Ad esempio, nell’aprile 2019, la luce di un’indicibile catastrofe ha raggiunto la Terra. Questa traccia è stata identificata da diversi grandi osservatori spaziali e all’inizio non era chiaro cosa fosse. La prima deduzione era che si trattava di una supernova o di una stella che esplodeva. Non è stato così.

Questo contenuto viene importato da YouTube. Potresti essere in grado di trovare lo stesso contenuto in un altro formato, oppure potresti essere in grado di trovare ulteriori informazioni, sul loro sito web.

Ora sappiamo che era una stella lacerata da un buco nero, compreso l’enorme flusso di energia emessa e la coltre di detriti che la circondava. La galassia in cui ciò è accaduto è a 730 milioni di anni luce di distanza (quindi è successo 730 milioni di anni fa e la luce dell’evento ci ha raggiunto solo ora). Questa galassia ha un buco nero supermassiccio al centro che è tra 5 e 30 milioni di volte la dimensione del nostro Sole (stiamo cercando di calcolarlo).

Se una stella si avvicina a uno di questi mostri sarà ovviamente attratta, ma il problema con i buchi neri è che tra la parte più vicina e l’altra parte, la differenza di attrazione può essere enorme, se forte ti lacera in due. Questo in astronomia è chiamato “evento di distruzione delle maree” in cui la stella sperimenta questo particolare effetto della gravità del foro e poi passa attraverso la famosa “spaghettificazione”, che sembra essere un termine coniato da me ora ma è in realtà il termine con cui descrive allungamento estremo degli oggetti che si trovano all’interno dell’orizzonte degli eventi.

READ  Ictus e Covid-19: spettacolare calo del numero di pazienti al pronto soccorso

Fenomeni come questo sono molto rari da individuare, ma incredibili e ci dicono molto su come l’universo si muove lì.

Questo contenuto viene creato e gestito da una terza parte e caricato su questa pagina per aiutare gli utenti a fornire i propri indirizzi e-mail. Potresti essere in grado di trovare ulteriori informazioni su questo e altri contenuti simili su piano.io

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *