“Tonali ha il polpaccio gonfio, speriamo vada bene. Meité? Bravo giocatore ma non lo alleno”.

Stefano Pioli è stato intervistato da Sky Sport nel post partita Milan-Tonali.

Sulla partita: “Raramente mi sono sentito così tranquillo nel pre-partita, ero sicuro della risposta della squadra, abbiamo avuto un primo tempo di qualità e intensità, abbiamo resistito i tempi difficili, dimostrando che possiamo colpire in qualsiasi momento durante la partita.

Sulla reazione dopo la sconfitta contro la Juve: “Non cancelliamo vittorie e sconfitte, abbiamo analizzato questa partita, abbiamo fatto una bella partita, la Juve è stata migliore in alcune puntate ma ce l’abbiamo fatta. Gli infortuni ci sono ma ho la fortuna di avere ragazzi di buon animo, cerchiamo di essere sempre ambiziosi ”.

Su Leao: “Le ultime tre partite di Rafa mi hanno totalmente soddisfatto, sta crescendo molto. Mi dispiace tanto per il cartellino giallo che ha, non ho mai visto un cartellino giallo come questo, per un ammonimento a centrocampo che non c’era “. .

Sulle ambizioni: “Essere ambiziosi è una cosa importante, vogliamo anche vincere la prossima partita. La classifica è molto corta, ci sono sei / sette squadre fortissime che si batteranno per il campionato e per i primi quattro posti. Dobbiamo farlo. lavorare bene e pensare un passo avanti nel tempo, poi ad aprile vedremo la nostra classifica “.

Sulla gestione delle assenze: “Essere una squadra ci ha dato dei vantaggi, limitando i danni causati da assenze molto significative. Con Zlatan in campo avremmo vinto qualche pareggio, che ci dà qualcosa in più in termini di presenza, lui ci siamo persi molto. ma siamo tutti cresciuti molto. La squadra ha qualità, intensità, dobbiamo pensare a mantenere questo livello e aumentarlo. I nostri avversari sono di alto livello e non dobbiamo abbassare la nostra performance. “

READ  Juve, il mondo sottosopra

All’interno della squadra: “Abbiamo messo tutto il nostro impegno affinché questa squadra diventi un gruppo unito, il merito principale è la proprietà, non ci manca nulla”.

Su Tonali: “Sandro ha preso una bella botta, il polpaccio è gonfio, speriamo non sia un grave infortunio. La Calabria si sta dimostrando un giocatore completo e forte, se necessario sarà pronto come con la Juventus e stasera. “.

Sul ruolo di Leao: “Dipende da lui, ha le capacità tecniche e fisiche per fare tutto, partendo dalla sinistra così come dall’attaccante centrale, può essere anche seconda punta quando vuoi giocare con loro. due attaccanti. Mentalmente è dentro al gioco “.

Su Meité: “Non sono io a dover rispondere, se c’è la possibilità di migliorare lo staff lo faremo. È un bravo giocatore, ma non lo conosco e non lo alleno. . Non posso giudicarlo. “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *