Un bambino di 3 anni uccide il fratello di 8 mesi con un proiettile in Texas


Nuovo dramma sulle armi negli Stati Uniti.

Secondo i rapporti “The Sun”, un bambino di tre anni in Texas ha sparato e ucciso il suo fratellino venerdì mattina dopo aver trovato una pistola all’interno della loro casa.

La vicenda è avvenuta a Houston (metropoli di oltre 2 milioni di abitanti) e secondo fonti della polizia, il ragazzino avrebbe sparato all’addome al fratello minore (di soli 8 mesi): il bambino è stato poi portato in macchina a ospedale da adulti che erano presenti anche in casa al momento della sparatoria ma che hanno fatto / non hanno potuto fare nulla per evitare la tragedia.

LEGGI ANCHE => Usa: i cinque massacri più sanguinosi della storia, tutti armati

Secondo il vicedirettore del dipartimento di polizia di Houston Wendy Baimbridge, quattro adulti erano presenti all’interno dell’appartamento al momento della sparatoria.

Arrivati ​​in ospedale (Memorial Hermann Memorial City Medical Center), il personale ha subito chiamato la polizia per fare un po ‘di luce sulla vicenda: per il ragazzino non c’era niente da fare e gli investigatori sono venuti a cercare l’arma per sparare. , trovato – dopo alcune difficoltà iniziali – all’interno del veicolo utilizzato per il trasporto del bambino in ospedale.

Il vicedirettore del dipartimento di polizia ha raccontato ai media di questa ennesima tragedia legata all’uso delle armi da fuoco negli Stati Uniti: “Nonostante sia una semplice ferita da arma da fuoco all’addome, purtroppo, il bambino è morto. Voglio cogliere questo momento e implorare genitori e tutori di non consentire a nessuno in casa di accedere alle loro armi. Tienili rinchiusi. Fai quello che puoi per mettere al sicuro la pistola ”.

READ  Papa: `` Il diritto alla proprietà privata non è intoccabile '' - Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *