Ungheria, la legge anti LGBT non piace a Von Der Leyen: “Peccato”

Una legge “contro la propaganda omosessuale contro i minori”. Una legge apertamente anti-legge LGBT; viene dall’Ungheria dove regna Viktor Orban. L’Italia al Consiglio Affari Generali Ue ha espresso la sua condanna. E ora arriva la bocciatura del Presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen. “La legge ungherese è una vergogna, discrimina le persone sulla base dell’orientamento sessuale e va contro i valori fondamentali dell’Ue. Non scenderemo a compromessi su questi principi “, ha detto von der Leyen in risposta ai giornalisti che gli hanno chiesto un commento sulla legge anti-Lgbt. Una posizione chiara.

Orban e la legge anti-Lgbt, von der Leyen: “Peccato”

L’Italia ha anche espresso la condanna della legge anti-Lgbt ungherese. L’intervento della Commissione è richiesto “con tutti i mezzi” per la difesa dei diritti. Con l’Italia ci sono tutte le big, dalla Germania alla Francia, dalla Spagna all’Olanda alla Svezia. L’Italia – dove si gioca la dura battaglia del ddl Zan – ha inizialmente deciso di non aderire all’iniziativa belga, alla quale aderiscono subito Danimarca, Estonia, Finlandia, Irlanda, Lituania, Lussemburgo e Lettonia. Non ci resta che attendere un tweet in serata, mentre a Roma e Bruxelles già si alza la polemica politica, con la quale il sottosegretario agli Affari europei Enzo Amendola annuncia il voltafaccia: l’Italia diventa il 14° Paese a firmare la petizione.

Ddl Zan, Draghi media tra Chiesa e maggioranza: sì alla legge con modifiche

“Alla fine del Consiglio Affari Generali – scrive Amendola – dall’Ungheria non sono arrivati ​​chiarimenti soddisfacenti sulle leggi approvate che discriminano in base all’orientamento sessuale. Per questo, dopo il dibattito, l’Italia ha firmato anche la richiesta degli altri 13 Stati membri dell’Ue”.

READ  Zelensky parla di "dolorose perdite" nella battaglia per Kharkiv e Severodonetsk | ADESSO

Germania e Francia (e Italia) firmano una dichiarazione contro la legge ungherese anti-Lgbt. Fiore all’occhiello dell’UE su standard

Stati Uniti, Truck vs Florida Pride Parade: un morto. “Attacco alle comunità LGBT”

Torino, aggredite due ragazze perché avevano il simbolo LGBT sulla borsa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *