Un’ora dopo il giuramento di Biden, Trump dovrà affrontare l’impeachment

Chissà quante volte Donald Trump avrà pensato di rovinare la cerimonia di inaugurazione di Joe Biden. Immagina un’uscita in stile hollywoodiano. Oppure promettere un ritorno alle prossime elezioni, ricordando che quelle del 2020 sono state rubate.

Bene: senza nessuna di queste opzioni, Il Paperino potrebbe raggiungere l’obiettivo di togliere spazio al rivale democratico. E non solo nel giorno della sua tanto attesa inaugurazione. Ma per i prossimi 100 giorni di somministrazione. Tipo, come? Se la scadenza viene rispettata, il processo di impeachment inizierà il 20 gennaio, esattamente un’ora dopo l’inaugurazione di Joseph Robinette Biden Jr come 46 ° presidente degli Stati Uniti. contro il comandante in capo uscente su cui, inevitabilmente, si accenderanno tutti i riflettori del mondo.

Donald Trump da processare per aver istigato l’attacco al Congresso, con esplicito riferimento agli eventi del 6 gennaio. L’impeachment, tuttavia, per avere un effetto concreto, dovrà ottenere l’approvazione dei due terzi del Senato, e sarà quasi necessario il sostegno di molti senatori repubblicani. Lo stesso che però si oppone al processo ma ha bisogno che Biden inizi il suo lavoro di presidente, avallando il nuovo esecutivo e un importante pacchetto economico a sostegno dell’emergenza coronavirus.

Senza il sostegno bipartisan, i primi 100 giorni del governo Biden-Harris saranno molto complicati. Chissà cosa penserà Donald Trump. Forse possiamo prevederlo.

READ  Donne morte e bambini abbandonati sulle spiagge libiche: le foto del fondatore di Open Arms per denunciare la strage dei migranti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *