Van Gaal pensa che Janssen abbia superato l’esame: “Ha superato” |  ADESSO

Van Gaal pensa che Janssen abbia superato l’esame: “Ha superato” | ADESSO

Louis van Gaal crede che Vincent Janssen abbia dato prova di sé con l’Orange martedì nella partita della Nations League contro il Galles. Il tanto discusso attaccante si è unito alla nazionale olandese solo all’ultimo minuto e ha contribuito alla vittoria per 3-2 nel finale con un assist.

“Janssen ha superato l’esame? Penso di sì. Ha dimostrato di essere un punto di riferimento”, ha detto Van Gaal dopo la vittoria per 3-2 di De Kuip contro l’FC ILLUMINATO† “Dimostra di saper segnare, anche se non ha segnato”.

C’era molto da fare intorno alla chiamata del 27enne Janssen. L’attaccante ha segnato solo tre gol in questa stagione con il suo club messicano, il CF Monterrey, ma Van Gaal gli ha comunque inviato un invito perché cinque anni fa ha segnato spesso sotto la guida dell’assistente di Van Gaal Danny Blind , allora responsabile.

Janssen si è presentato per il Team Orange solo alla fine del ritiro, poiché si è sposato negli Stati Uniti più di una settimana fa. Con grande soddisfazione di Van Gaal, ha giocato i suoi primi minuti nella nazionale olandese contro il Galles dall’ottobre 2017.

Forte di un assist sull’1-0 di Noa Lang, l’ex attaccante di AZ, Tottenham Hotspur e Fenerbahçe, tra gli altri, si è subito pronunciato. Sul 2-0, ha lanciato l’ultimo marcatore Cody Gakpo. “Era coinvolto nei gol con due assist”, ha detto Van Gaal. “Va tutto bene, è qui. Ha soddisfatto le mie aspettative”.

Vincent Janssen ha preso parte alla vittoria per 3-2 dell’Orange sul Galles con un assist.


Vincent Janssen ha preso parte alla vittoria per 3-2 dell'Orange sul Galles con un assist.

Vincent Janssen ha preso parte alla vittoria per 3-2 dell’Orange sul Galles con un assist.

Foto: Scatti professionali

“È fantastico quello che sta succedendo”

Van Gaal ha anche apprezzato il modo in cui Orange è andato dritto al 3-2 dopo il rigore per 2-2 di Gareth Bale nelle finali assolute. Dal calcio d’inizio Memphis ha segnato il gol della vittoria per De Kuip.

READ  Coltelli dei fratelli Valentino Rossi e Luca Marini? Mamma Stefania: "I miei due gioielli"

“Avevano concordato loro stessi, perché è così che non iniziamo mai”, ha detto Van Gaal. “Con Dumfries protagonista, con Gakpo prima e con il punteggio di Memphis. Mi piace che stia succedendo tutto”.

Van Gaal non ha voluto parlare di felicità dopo la felice vittoria di Rotterdam. “Pensavo avessimo diritto alla vittoria. Non era un rigore. Questo ragazzo fa un salto indietro e Malacia in avanti. Il calcio è sempre uno sport di resistenza. È incredibile che venga penalizzato così. E con il primo gol rallenta Teze, non puoi.

Van Gaal dice di aver imparato molto da questo gioco internazionale in rotta verso la Coppa del Mondo. “In teoria ho già in mente una selezione. Può essere deviata. Dipende dall’evoluzione dei giocatori. Ci sono anche alcuni che vanno in un altro club. Non è facile, in un altro club di cultura diversa. Ma Non posso dire nulla al riguardo ora.

Programma dell’Orange Nations League

  • 3 giugno a Bruxelles: Belgio-Olanda 1-4
  • 8 giugno a Cardiff: Galles-Olanda 1-2
  • 11 giugno a Rotterdam: Olanda-Polonia 2-2
  • 14 giugno a Rotterdam: Olanda-Galles 3-2
  • 22 settembre a Varsavia: Polonia-Paesi Bassi
  • 25 settembre ad Amsterdam: Paesi Bassi-Belgio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *