Vendita dei diritti musicali dei Pink Floyd bloccata dai membri della band che litigano | Musica

Le vendite dei diritti d’autore dei Pink Floyd sono state sospese. Le groupe anglais prévoyait de vendre les droits musicaux pour un montant de 500 millions de dollars (environ 513 millions d’euros), mais cela n’aurait pas lieu pour le moment en raison d’une dispute entre les membres du groupe, écrit- egli. Financial Times (FT).

Secondo FT c’erano già grandi nomi tra gli interessati, tra cui Blackstone, Sony Music e Warner Music. La vendita è ora ritardata di diversi mesi a causa di divergenze di opinione in merito, tra l’altro, alla normativa fiscale.

Inoltre, il membro della band Roger Waters vive negli Stati Uniti e gli altri membri della band vivono nel Regno Unito. Inoltre, Waters ha avuto per anni una relazione difficile con il membro della band David Gilmour. Racconta un offerente FT che questa relazione tesa rende “impossibile” concludere un accordo.

Un altro dubbio che sarà mai possibile raggiungere un accordo, perché i membri della band litigano continuamente senza motivo.

Negli ultimi anni, sempre più artisti importanti hanno venduto i loro diritti musicali, come Neil Young, Sting e Bob Dylan. Hanno guadagnato centinaia di milioni di dollari facendo questo.

I Pink Floyd sono stati fondati nel 1965. Il gruppo ha avuto il suo più grande successo con l’album Il lato oscuro della lunapubblicato nel 1973. Canzoni come d’argento e Another brick in the wall sono tra i più grandi successi della band.

READ  I partecipanti Astrid e Harmjan del B&B Vol Liefde si sposano | dimmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.