venerdì esce una nuova versione di “I Wanna be your slave”

Insieme all’uscita digitale, uscirà anche un vinile a 45 giri in edizione limitata contenente “Voglio essere il tuo schiavo” con Iggy Pop (lato A) e la traccia originale (lato B) Victoria, Damiano, Thomas ed Ethan collaborano con uno dei personaggi più trasgressivi ed emblematici della storia della musica contemporanea, con il gruppo Gli Stooges è entrato nella gloriosa Rock’n Roll Hall Of Fame e recentemente ha ricevuto un Grammy Award per la sua eccezionale carriera.

Iggy Pop vanta negli anni collaborazioni indimenticabili come quella con David Bowie e con altre pietre miliari della musica dei generi più diversi, vai Simple Minds e Green Day, Alice Cooper e New Order, Ryuichi Sakamoto e Queens of the Stone Age. “Måneskin mi ha dato un grande, caldo ronzio”, ha detto la leggenda del rock.

“È stato un onore lavorare con Iggy Pop”, ha detto Måneskin: “Sentirlo cantare ‘I want be your slave’, sapere che ama la nostra musica e vedere un artista del suo calibro, se disponibile, è stato emozionante. canzoni ed è anche grazie a lui che abbiamo deciso di formare una band. È stato bellissimo aver avuto l’opportunità di incontrarlo e fare musica insieme”

La traccia originale di “I want be your slave” è contenuta nell’album “Teatro d’Ira Vol.1”. Il video ufficiale, pubblicato il 15 luglio in anteprima mondiale su YouTube, ha raccolto 22 milioni di visualizzazioni in una settimana. Per quattro settimane alla prima posizione della Top 50 Global Chart di Spotify con il brano ‘Beggin’, i Måneskin – il primo gruppo italiano della storia con due singoli contemporaneamente nella UK Singles Chart, attualmente alle posizioni n. 5 e n. 7 – hanno appena annunciato il tutto esaurito del loro primo tour nei principali palazzi italiani (organizzato e prodotto da Vivo Concerti) a cui si aggiunge il concerto-evento di sabato 9 luglio 2022 al Circo Massimo, prodotto in collaborazione con Rock In Roma – www.rockinroma. com l’estate del 2021 e quella del 2022 saranno in tournée nei più grandi festival europei.

READ  Ivana Mrazova, altri "problemi delicati in famiglia": su Onestini è giallo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *