vince Binder, rinasce Valentino Rossi

Ci sono voluti tempo pazzo e sfortuna Pecco Bagnaïa, per interrompere la lunga serie vincente di Ducati sul Red Bull Ring di Spielberg, teatro del GP d’Austria, undicesimo appuntamento del Campionato del Mondo MotoGP 2021.

Su un circuito dove dal 2016 vincono solo le Rosse di Borgo Panigale, con tre vittorie per Andrea Dovizioso e una a testa per Jorge Lorenzo e Andrea Iannone, e dove mancano sette giorni al GP della Stiria aveva vinto Jorege Martin, per trionfare invece Brad Binder.

Il sudafricano di KTM conquista il secondo successo della sua carriera in MotoGP dopo quello di Brno nel 2020, traendosi così grandi soddisfazioni a poche settimane dalla notizia della decisione del team austriaco di confermarlo per la prossima stagione in cui sarà sempre in coppia con Miguuel Oliveira ..

Ktm Prophet in casa è quindi in grado di bissare il successo ottenuto su questo stesso circuito dallo stesso Oliveira nel 2020.

Gara come si dice imprevedibile e condizionata da piogge abbondanti, che iniziano a cadere negli ultimi giri e capaci di sconvolgere ogni pronostico.

Binder è stato bravo a rischiare la scelta di non cambiare moto, vincendo con gomme da asciutto sul bagnato. Per le Ducati, che preferiscono cambiare pilota, ottengono solo un secondo e un terzo posto con Pecco Bagnaïa, a lungo in testa, ma ancora costretto a rimandare l’incontro con la prima vittoria in carriera in MotoGP, e con il poleman Jorge Martin, vittorioso domenica scorsa.

Il grande quinto è Luca Marini, ottavo fratello Valentino Rossi.

Anche il Dottore osa scegliere e torna così protagonista conquistando la miglior posizione della stagione. Delusione per Marc Marquez, vittima di una caduta a due giri dalla fine mentre era in testa.

READ  Torino, torna Belotti: ora l'incontro con Juric, tra Zenit e rinnovo | Prima pagina

Il leader del settimo Mondiale Fabio Quartararo, che vede diminuire il proprio vantaggio in classifica su Bagnaia: 181 punti per il francese, 134 per il torinese che, ora in coppia con Joan Mir, scavalca il compagno di squadra Joann Zarco, fuori gara e fermato a 132 punti.

La top ten del GP d’Austria:

1. B. Rilegatura (KTM)
2. F. Bagnaia (Ducati)
3. J. Martin (Ducati Pramac)
4. J. Mir (Suzuki)
5. L. Marini (Avintia)
6. I. Lecuona (KTM Tech 3)
7. F. Quartararo (Yamaha)
8. V. Rossi (Petronas)
9. Alex Marquez (Honda)
10. Aleix Espargarò (Aprilia)

Per vedere tutte le gare di MotoGP™, Moto2 e Moto3 in diretta su DAZN

OMNISPORT | 15-08-2021 14:53

MotoGP, pazzesco GP d'Austria: vince Binder, rinasce Valentino Rossi Carattere: Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *