Vingaard vince la spettacolare tappa di montagna del Tour e avanza alla vittoria assoluta |  ADESSO

Vingaard vince la spettacolare tappa di montagna del Tour e avanza alla vittoria assoluta | ADESSO

Jonas Vingaard ha preso il comando della vittoria assoluta di giovedì nella diciottesima tappa del Tour de France. Il leader della Jumbo-Visma ha resistito a diversi attacchi del suo concorrente Tadej Pogacar in una spettacolare tappa di montagna, ha risolto lo sloveno sulla salita finale e ha vinto in solitaria.

Vingeard, 25 anni, si è allontanato da Pogacar a metà della salita finale. Il danese ha finalmente preso un minuto e quattro secondi da Pogacar, che ha tagliato il traguardo secondo. Il compagno di squadra di Vingeaard Wout van Aert, che faceva parte di una pausa iniziale, è arrivato terzo.

Sulla seconda salita di giornata Pogacar ha attaccato più volte, ma Vingaard ha sempre tenuto il volante. Nella discesa è caduto il leader dell’UAE Team Emirates, ma era atteso da chi indossava la maglia gialla.

Nella classifica generale, Vingaard è ora 3 minuti e 26 secondi davanti al numero due Pogacar. Geraint Thomas è terzo a otto minuti.

Nei prossimi giorni sono in programma un’altra tappa collinare, una cronometro individuale e la tradizionale tappa agli Champs-Élysées di Parigi.

Risultati della diciottesima tappa del Tour de France

  • 1. Jonas Vingeard (tana)
  • 2. Tadej Pogacar (Slv) +1.04
  • 3. Wout van Aert (Bel) +2.10
  • 4. Geraint Thomas (GB) +2,54
  • 5. David Gaudu (fra) +2,58
  • 6. Alexei Lutsenko (Kaz) +3.09
  • 7. Daniel Martínez (Col) zt
  • 8. Sepp Kuss (Stati Uniti) +3.27
  • 9. Aleksandr Vlasov (russo) +4.04
  • 10. Thibaut Pinot (fra) +4.09

Mollema e Van Baarle in un grande gruppo di testa

La diciottesima tappa ha portato il gruppo per oltre 143,2 chilometri da Lourdes a Hautacam. Dopo colli di prima e più alta categoria, l’arrivo è stato effettuato su una salita di prima categoria.

READ  "Juventus e Milan sono ancora"

Dopo diversi tentativi di fuga falliti, un gruppo di testa di diciassette corridori si è formato a poco più di 100 chilometri dal traguardo. Tra i profughi c’erano Dylan Groenewegen, Tiesj Benoot, Giulio Ciccone e Matej Mohoric.

Poco prima del Col d’Aubisque, prima salita di giornata, si sono uniti altri sedici corridori. Bauke Mollema, Dylan van Baarle, Van Aert, Rigoberto Urán e Thibaut Pinot, tra gli altri, erano tra questi. Il grande gruppo di testa ha preso un vantaggio di due minuti.

Al Col de Spandelles esplode il gruppo di testa ea 35 chilometri dal traguardo Van Aert, Pinot e Daniel Martínez ripartono insieme. Poco prima Pogacar ha attaccato per la prima volta, ma Vingegaard ha tenuto il volante senza problemi.

Lo sconfitto Tadej Pogacar taglia il traguardo stremato.


Lo sconfitto Tadej Pogacar taglia il traguardo stremato.

Lo sconfitto Tadej Pogacar taglia il traguardo stremato.

Foto: Getty Images

Pogacar cade in discesa

Dopo di che, Pogacar ha provato ancora un paio di volte e Vingegaard ha dovuto lasciare solo un gap nel quarto attacco. Gli altri piloti in classifica erano nel frattempo stati abbandonati dai due grandi favoriti, anche se Thomas era rientrato da tempo.

Durante la discesa, Vingeard è quasi caduto e Pogacar si è schiantato sull’asfalto. Lo sloveno è risalito velocemente in sella e poco dopo si è unito al danese, che aspettava sportivamente il suo concorrente. Durante la discesa, al duo si sono aggiunti anche Thomas e Sepp Kuss, tra gli altri.

Van Aert, Pinot e Martínez sono partiti con un minuto di vantaggio su un gruppo di inseguitori e più di due minuti di vantaggio sul gruppo dei favoriti sulla salita finale. A 8 chilometri dal traguardo Pinot ha dovuto lasciare il comando e poco dopo Vingaard, Pogacar e Kuss si sono ritrovati nel gruppo dei favoriti.

READ  Christian Horner sulla battaglia del 2021: "Max era più nella testa di Lewis che il contrario"

I favoriti hanno raccolto anche Van Aert e Martínez a 5 chilometri dalla fine, dopodiché il belga di Jumbo-Visma ha preso il comando del compagno di squadra Kuss. Pochi istanti dopo, anche Pogacar dovette arrendersi e Vingaard continuò da solo. Il danese ha corso sempre più lontano e ha ottenuto la sua seconda vittoria di tappa in questo Tour da solista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *