Yvonne Coldeweijer per rimuovere il video di Rachel Haze e pubblicare la correzione

PAPÀ

Notizie ONS

Yvonne Coldeweijer deve immediatamente rimuovere un video su Rachel Hazes e pubblicare una correzione sui suoi social media. Lo ha stabilito il tribunale di Amsterdam. Il giudice definisce inutilmente offensive alcune affermazioni riguardanti la vedova del cantante folk André Hazes e ritiene che la giornalista di gossip non possa sufficientemente suffragare le sue accuse.

Lo scorso novembre, Coldeweijer ha pubblicato alcuni video su Rachel Hazes e suo figlio André Jr. In uno di questi, ha detto che André ha rotto con sua madre perché è “pazza”. Ha anche definito Rachel Haze manipolatrice e “molto narcisista”.

Hazes ha chiesto a Coldeweijer di eliminare questo video. Inizialmente ha risposto a questo, ma ha ricaricato il video poche settimane dopo spiegando che aveva detto la verità e che “non si sarebbe lasciata intimidire”.

Hazes ha quindi annunciato un procedimento provvisorio, dopo il quale Coldeweijer ha invitato i seguaci della sua catena di succhi Life of Yvonne a “venire contro le crocchette cremate” con lei.

Libertà di espressione

Nel giudizio sommario, il giudice ha dichiarato di soppesare il diritto alla libertà di espressione rispetto agli obblighi e alle responsabilità connesse a tale diritto.

In primo luogo, il tribunale stabilisce che le dichiarazioni di Coldeweijer non servono l’interesse pubblico, ma si riferiscono a “questioni molto personali”. Inoltre, secondo il giudice, Coldeweijer non è stato in grado di dimostrare a sufficienza che le sue accuse siano basate sui fatti. “Deve – in parte in considerazione del suo gran numero di seguaci – rendere plausibile che abbia seri indizi per le sue accuse. Non è riuscita a farlo”, secondo il verdetto.

READ  un caso inspiegabile - Libero Quotidiano

Inoltre, il giudice definisce diverse dichiarazioni di Coldeweijer, compreso il termine “crocchette incenerite”, inutilmente offensive e offensive. Secondo il tribunale, gli interessi di privacy di Hazes superano la libertà di espressione di Coldeweijer.

Cancellazione e rettifica

La giornalista di gossip deve rimuovere il video in cui fa le osservazioni offensive entro 24 ore e non può più chiamare le crocchette cremate di Rachel Haze. Deve anche pubblicare una correzione sia sul suo account Instagram che sul suo canale YouTube.

Coldeweijer non rispetta questa decisione, deve quindi pagare una multa a Hazes che può ammontare a un totale di 100.000 euro.

La reazione di Yvonne Coldeweijer

In una reazione su Instagram, Coldeweijer afferma di non essere d’accordo con la decisione del giudice. Lei stessa pensa di aver sufficientemente motivato le sue osservazioni. Definisce il verdetto un tentativo del giudice di mettere a tacere le catene del succo. “Continuo! Viviamo per il succo”, dice Coldeweijer.

Non dice se questo significhi anche che non pubblicherà la correzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *