Home / News / PFM Live@Lucera – Cronaca di un evento

PFM Live@Lucera – Cronaca di un evento

PFM Premiata Forneria Marconi - Live@Lucera

Mercoledì 16 agosto, ore 21:30. A Lucera, splendida città d’arte in provincia di Foggia, una gremita Piazza Matteotti si appresta ad ospitare il concerto di una delle più grandi band della scena rock progressive italiana, la Premiata Forneria Marconi.

La formazione schierata vede: Franz Di Cioccio (voce, batteria), Patrick Djivas (basso), Marco Sfogli (chitarre), Alessandro Scaglione (tastiere, Hammond, Minimoog), Roberto Gualdi (seconda batteria) e Alberto Bravin (voce, tastiere aggiunte, chitarra). Assente ma degnamente sostituito Lucio Fabbri (violino, tastiere aggiunte, seconda chitarra).

Di Cioccio illustra il programma della serata anticipando le aperture di “finestre temporali” sui diversi periodi che hanno contrassegnato la lunga carriera della band.

Si parte con i primi album “Storia di un minuto” e “Per un amico”. All’energica “Generale” segue la micidiale sequenza “Dove… Quando (parte 1)”, “Dove… Quando… (parte 2)”, “La carrozza di Hans” e “Il Banchetto”.

Il periodo internazionale – quello di “Photos of Ghosts”, “The World Became The World”, “Cook” e “Chocolate Kings” – si consuma sulle note delle coinvolgenti “Four Holes in the Ground” e “Mr. 9 Till 5”.

Breve ma intensa anche la parentesi dedicata alla collaborazione con De Andrè, con “Un giudice”, “Volta la carta” e “Il pescatore” che fanno cantare e ondeggiare i numerosi presenti.

Ad affermare come tutta la musica sia gioia assoluta arrivano “Romeo e Giulietta – Danza dei Cavalieri” di Prokofiev e “Guglielmo Tell – Overture” di Rossini (da “PFM in Classic”), con le quali la band riesce ad amalgamare le istanze più dure del rock al potere immaginifico della musica Classica.

Non mancano richiami alle atmosfere metropolitane di “Suonare suonare” e alle storie di periferia di “Come ti va in riva alla città”, e non può nemmeno mancare l’omaggio all’indimenticato Demetrio Stratos con la straordinaria “Maestro della voce”. La piazza, completamente rapita, intona il classico coro enfatizzando il carico di emozioni. La band gradisce e Franz non perde l’occasione per coinvolgere il pubblico dapprima con “Impressioni di settembre” e nel finale pirotecnico con “È festa/Celebration”.

Stanchi ma soddisfatti, Franz, Patrick e soci congedano la piazza con un selfie collettivo che ritrae nostalgici fan brizzolati e giovanissimi estimatori dell’ultima ora uniti nello scandito coro da stadio “PFM… PFM… PFM… PFM…”.

Redazione HamelinProg.com, 17 agosto 2017

Check Also

eventi-della-settimana-hamelinprog

Eventi della settimana | 13/11 – 19/11

Eventi in programma dal 13 al 19 novembre: 13/11 Leprous a Segrate (MI) 14/11 PFM …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *