Home / News / Stranamente sereno – Il nuovo album dei Méséglise

Stranamente sereno – Il nuovo album dei Méséglise

Stranamente-sereno-Meseglise-HamelinProgA circa tre anni dall’”Assenza” tornano i Méséglise con una nuova formazione e un nuovo disco, “Stranamente sereno“.

Il lavoro si compone di 12 tracce e finalizza la ricerca che i due fondatori della band, Marco Giovannini e Paolo Nannetti, con Maurizio Lettera già presente anche nell’album d’esordio, hanno svolto ai confini tra la canzone d’autore italiana e il rock progressivo, quello che così a lungo avevano frequentato nel comune gruppo di provenienza, i Sithonia.

Le nuove entrate nella formazione, Maya Seagull e Maria Robaey, hanno caratterizzato e definito il suono della band che, affiancandosi anche  all’uso esclusivo di chitarre acustiche, conduce a un contesto pienamente elettroacustico, dove non sono estranei momenti e fughe tipiche  del progressive storico e le suggestioni di un certo folk/pop molto italiano.

Come sempre, nei Sithonia prima e nei Méséglise poi, i testi delle canzoni sono parte importante del tutto e tendono a un susseguirsi di immagini e descrizioni sfumate e crepuscolari, storie e ballate come nel racconto dell’amore al tempo della guerra (Caporale Milt) o il lento e maestoso cammino del cambiamento ne “La strada verso la collina”, brani questi che hanno visto la collaborazione di Alberto Celommi, storico chitarrista di autori quali Pierangelo Bertoli e Goran Kuzminac.

La registrazione (effettuata alla Fonoprint di Bologna) è stata molto curata, così come tutta la realizzazione grafica. Con questo disco il quintetto bolognese/modenese si pone come originale cerniera tra due tradizioni della musica italiana, quella del progressive rock e della canzone d’autore che sono rappresentative di originali ispirazioni della nostra musica popolare, un patrimonio che ci accompagna da decenni e che continua ad avere seguito pur nelle difficoltà di un panorama attuale piuttosto difficile per le proposte indipendenti .

I Méséglise sono portatori di un’ispirazione autenticamente artigianale ma contemporaneamente rigorosa, le canzoni sono da ascoltare più volte per coglierne le sfumature di musica e parole.

Recentemente il blog “Music on the  Rock” ha definito la loro musica “ Rock emozionale” e forse non esiste un’etichetta più azzeccata…

Tracklist:

1. Il tempo di un caffè
2. La strada verso la collina
3. Con il pallone
4. Caporale Milt
5. Interno Notte
6. L’Attesa
7. Confusi in mezzo ai simboli
8. Festa in collina
9. Trama di coincidenze
10. Con altri occhi
11. Il gioco delle parti (strumentale)
12. La strada verso la collina – Ripresa (strumentale)

Méséglise:

Marco Giovannini: voce solista, chitarra 6 e 12 corde

Maurizio Lettera: batteria e percussioni

Maya Seagull: basso elettrico e voce

Paolo Nannetti: tastiera, chitarra 6 e 12 corde, organino bolognese, voce

Maria Robaey: violino, mandolino

Per maggiori info: sito | facebook

Per acquistare l’album: Lizard Records

Check Also

Black Science - Il nuovo album dei Machines Dream

Black Science – Il nuovo album dei Machines Dream

Uscirà il 12 giugno, per la Progressive Gears Records, Black Science, il nuovo album dei …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *