Home / News / Symphony N. 1 – Cupid & Psyche | Il nuovo lavoro degli Höstsonaten

Symphony N. 1 – Cupid & Psyche | Il nuovo lavoro degli Höstsonaten

Höstsonaten Symphony n. 1 - Cupid & PsycheHöstsonaten:

Höstsonaten è un progetto ideato e capitanato da Fabio Zuffanti che ha prodotto, dal 1996 a oggi, sette album in studio, uno dal vivo e una raccolta di rarità. La particolarità di Höstsonaten è quella di non essere una “vera” band quanto piuttosto un ensemble di musicisti volta per volta intercambiabili che ruotano attorno alla figura del leader. Tra le cose che Zuffanti ha realizzato con Höstsonaten c’è la tetralogia delle stagioni “Seasoncycle suite” e le musiche per il poema di Samuel Taylor Coledridge “The rime of the ancient mariner – Chapter one“, quest’ultimo messo in scena in una versione musical-teatrale. La musica di Höstsonaten è classicheggiante e sinfonica come nella migliore tradizione del progressive degli anni Settanta, ma si è tinta anche spesso di atmosfere jazz, folk, hard, minimaliste e contemporanee. Da qualche anno uno dei principali collaboratori di Zuffanti, il tastierista-compositore-arrangiatore Luca Scherani, è diventato presenza fissa e preziosa negli album di Höstsonaten, così tanto da spingere Zuffanti alla decisione di cessare di essere l’unico responsabile della sigla e condividere con Luca la paternità del progetto. Dal 2015 Zuffanti e Scherani si dividono quindi i compiti di comporre e arrangiare il materiale. Il primo risultato di questa collaborazione è “Cupid & Psyche“.

Il nuovo album:

Già da molto tempo uno dei sogni nel cassetto di Fabio è quello di realizzare una suite sinfonica per gruppo e orchestra di argomentazione mitologica che potesse fungere anche da colonna sonora per un balletto, come nel passato hanno fatto grandi compositori del calibro di Stravinskij o Čajkovskij. La lettura del “Cupido e Psiche” di Apuleio (tratto da le “Metamorfosi”) ha stimolato Zuffanti a buttare giù tutta una serie di idee musicali atte allo scopo sopra citato. Completato il ciclo di musiche egli ha messo in mano il materiale a Luca Scherani che ha realizzato una partitura per quartetto d’archi, fiati e ottoni; a volte rifacendosi alle idee di Zuffanti, a volte scrivendo di suo pugno nuovi arrangiamenti. Lo scopo non è quello di realizzare un album di musica classica bensì di fondere l’orchestra con l’urgenza del rock. Ecco perché nel disco si trovano infuocate sezioni di basso, batteria e chitarra combinate con la magniloquenza dei violini, dei fagotti, delle trombe e di tutti gli altri strumenti orchestrali. A ciò si aggiungono, come nella migliore tradizione del prog, tastiere quali Moog, mellotron, organi e pianoforti di svariato genere. Le vicende descritte dai dieci pezzi di cui è composta la suite sono riportate nel libretto del cd e vergate dallo scrittore alessandrino Pee Gee Daniel basandosi sulla storia narrata da Apuleio. Chiaramente un album come questo ha illustri predecessori e ispiratori, in special modo i concerti grossi dei New Trolls, le pagine più sinfoniche dei Genesis e i grandi compositori romantici del passato. Ma Fabio e Luca hanno aggiunto a tali influenze le loro sensibilità e tutte le atmosfere che hanno caratterizzato gli album di Höstsonaten. “Cupid & Psyche” è il primo di un manipolo di lavori prettamente classicheggianti che Fabio e Luca vorrebbero realizzare da qui al futuro. Una serie di rock-sinfonie che possano dare il loro positivo contributo nella fusione tra urgenza e classicismo. Il balletto basato sulle musiche dell’album dovrebbe debuttare nei teatri il prossimo autunno sotto la direzione della coreografa genovese Paola Grazzi. I musicisti impiegati in “Cupid & Psyche” sono stati: Luca Scherani (tastiere) Fabio Zuffanti (bass pedal & devices), Paolo “Paolo” Tixi (batteria e percussioni orchestrali), Laura Marsano (chitarre), Daniele Sollo (bassi), Formus strings quartet: Sylvia Trabucco (primo violino), Alessandra Dalla Barba (secondo violino), Ilaria Bruzzone (viola), Chiara Alberti (violoncello), Sezione legni: Joanne Roan (flauto), Luca Tarantino (oboe), Sofia Bartolini (fagotto), Sezione ottoni: Marco Callegari (tromba), Alberto Repetto (corno), Federico Curotto (trombone), Maurizio Zofrea (sax tenore).

Il disco è stato registrato e mixato da @Rossano “Rox” Villa agli Hilary Audio Recording – Studio di Registrazione sotto la direzione artistica di Fabio Zuffanti.

Cupid & Psyche” esce l’8 aprile 2016 in CD e LP su etichetta AMS Records. Un box a edizione limitata e numerata sarà disponibile il 1 aprile 2016 nell’ambito della Z – Fest che vedrà sul palco Zuffanti, la sua band e una serie di ospiti provenienti da svariati mondi musicali.

Per maggiori info:

Höstsonaten:  sito | facebook

Fabio Zuffanti: sito | facebook | Z- Fest | intervista

AMS Records

Check Also

HP_Card_Prog Italia n.15

Prog Italia: dal 17 novembre in edicola il numero 15

Prog 15 è in arrivo… dal 17 novembre nelle edicole italiane, per quanto è possibile. Doppia …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *