Abitudini di scommessa basate su età, paese e sesso

Gli esperti hanno trovato alcune somiglianze tra i gruppi di giocatori in base alla loro età, posizione e sesso.

Si tratta di giochi nei casinò e su siti di scommesse come 22Bet.

Le statistiche sul gioco d’azzardo sono un ricco tesoro di informazioni che possiamo utilizzare per comprendere il fenomeno del gioco d’azzardo. Secondo Statista, la maggior parte dei giocatori britannici nel 2021 e nel 2020 ha un’età compresa tra i 45 ei 54 anni (51%). Seguono da vicino i giocatori di età compresa tra 55 e 64 anni (47,4%), mentre la fascia di età che ha giocato meno nel 2021 (e 2020) sono i giocatori di età compresa tra 16 e 24 anni (30,6%). Inoltre, negli ultimi quattro anni, la quota della fascia di età più giovane è diminuita (dal 36% al 30,6%).

Secondo questo studio, i giocatori britannici di età compresa tra 45 e 54 anni hanno maggiori probabilità di scommettere. Il 51% di loro ha dichiarato di aver scommesso soldi sui giochi nelle ultime quattro settimane. Ma non è tutto.

Secondo un secondo studio, sebbene i giovani tra i 45 ei 54 anni sviluppino la maggior parte del gioco d’azzardo, sviluppano una dipendenza dal gioco meno spesso rispetto ai giovani tra i 35 ei 44 anni. L’ultimo studio del marzo 2021 mostra che la maggior parte dei giocatori problematici nel Regno Unito (1,1%) è nella fascia di età 35-44 anni. Un altro punto interessante dello studio: nessuno degli intervistati di età pari o superiore a 65 anni si considerava un giocatore problematico. Al sondaggio collettivo hanno partecipato 4.009 intervistati, tutti cittadini del Regno Unito.

READ  Il direttore d'orchestra screditato Leusink si dimette dopo le minacce | Interno

La ricerca di genere indica una prevalenza di giocatori d’azzardo maschi che scommettono importi più elevati nei giochi di abilità, piuttosto che occasionali giochi con posta più bassa preferiti dalle donne. Inoltre, gli uomini tendono a scommettere per soldi e adrenalina, mentre le donne giocano per noia o per scappare.

Women in Gambling – Come le donne giocano ai giochi da casinò

Le idee sbagliate di genere sono comuni nell’industria del gioco d’azzardo, soprattutto perché il gioco d’azzardo è stato a lungo considerato un’industria dominata dagli uomini. Tuttavia, negli ultimi anni questo è cambiato e al contrario è aumentata l’inclusione della prospettiva femminile nelle questioni legate al gioco. Gli studi sulla psicologia del gioco mostrano una maggiore attenzione per le giocatrici, offrendoci una migliore comprensione delle abitudini di gioco delle donne.

Le donne tendono ad essere più motivate dal divertimento che dal rischio, quindi tendono a scegliere generi basati sulla fortuna e giochi casuali piuttosto che tavoli ad alto rischio. Le slot sono una scelta popolare per i fan, ma amano anche alcuni giochi da tavolo che non sono così adrenalinici come il blackjack (“21”) e il craps.

Ma dove sono queste giocatrici?

Il motivo per cui non sentiamo spesso le giocatrici è che tendono a suonare in privato piuttosto che in pubblico. Come mai? Ecco un elenco di motivi tipici:

  • Le donne provano più vergogna degli uomini quando si tratta di gioco d’azzardo.
  • Le giocatrici tendono a sentirsi in colpa per aver giocato.
  • Vogliono mantenere il loro status sociale e la loro reputazione.
  • Hanno paura di perdere il rispetto delle loro famiglie.
READ  Negata la richiesta di R. Kelly di bandire i giurati che hanno visto il documentario sugli abusi | Stelle

La società non è molto gentile con gli uomini che si dedicano al gioco d’azzardo, ma lo stigma è ancora peggiore per le donne che amano partecipare alle stesse attività. Agli occhi della società, il pregiudizio e il pregiudizio costringono le ragazze a credere che una donna che gioca d’azzardo non sia rispettabile, se perde i soldi sarebbe rifiutata da tutta la sua famiglia e dai suoi amici intimi. Questo aspetto risulta essere un motivatore molto forte, quindi le donne devono scegliere giochi isolati, cioè non sociali. Esempi sono i giochi di slot così come i giochi di casinò online in generale. Non sei fisicamente visto giocare, quindi l’intera esperienza, sia nel bene che nel male, è la tua unica. Se una ragazza sbaglia e perde molti soldi è solo un peccato perché perdere un tavolo pieno di gente è più umiliante che farlo in privato.

Questa forma di isolamento amplifica il conflitto psicologico che un giocatore (di qualsiasi sesso) può provare. In quanto tali, le donne hanno maggiori probabilità di soffrire di depressione e ansia quando giocano d’azzardo, in gran parte a causa dello stigma ad esse associato. Tuttavia, i registri pubblici e le statistiche sulla psicologia del gioco mostrano che gli uomini hanno maggiori probabilità rispetto alle donne di soffrire di dipendenza dal gioco. Tuttavia, riteniamo che questo sia più il risultato della sottorappresentazione delle giocatrici che di informazioni credibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *