“Aeronautica militare russa paralizzata dalle sanzioni” |  Finanziario

“Aeronautica militare russa paralizzata dalle sanzioni” | Finanziario

“La priorità del governo russo non è la sicurezza dei consumatori”, ha detto alla CNN Charles Lichfield del think tank statunitense Atlantic Council. “Entro un anno, la Russia non avrà più un’industria aeronautica vitale”, aggiunge Richard Aboulafia della società di consulenza AeroDynamic Advisory. Si aspetta che la posizione delle compagnie aeree russe sia paragonabile a quella delle compagnie aeree di paesi pesantemente sanzionati come Iran e Corea del Nord.

Cruciale

Nella vasta Russia, i collegamenti aerei sono cruciali per gli affari e il governo. Se molti aerei sono a terra, potrebbe colpire l’economia ancora più duramente.

La Russia cercherà di ottenere parti di aeromobili da altri paesi. Ma gli esperti si aspettano che la Cina non osi trasferire parti di Airbus e Boeing nel paese vicino. Secondo Valery Kudinov dell’agenzia governativa russa per l’aviazione, India e Turchia potrebbero dare una mano.

Airbus sembra aver visto arrivare i problemi. Il produttore di aeromobili europeo ha consegnato rapidamente 79 velivoli alla Russia nei primi due mesi di quest’anno.

Dispositivi noleggiati

Un altro problema per la Russia è che gli aerei noleggiati all’estero possono essere rivendicati dalle società di leasing. Si teme che i russi non possano restituire alcuni di questi aerei alle compagnie aeree. Tuttavia, Mosca afferma che la paura è infondata.

READ  "Lo vedete da lassù?", I familiari del navigatore francese disperso in mare chiedono aiuto agli astronauti - Corriere.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *