“Ajax, PSV e FC Utrecht non hanno questi problemi”

7:49 – Frank Arnesen ha fornito al Feyenoord una serie di gemme quest’estate. Il direttore tecnico non vuole prendersi i crediti lui stesso, ma indica la location. È cambiato molto dal suo arrivo.


“L’ho già detto prima. Puoi avere un buon allenatore, un grande complesso, grandi allenatori delle giovanili e così via, ma lo scouting è fondamentale per ogni club. È tutto chiaro, ogni scout ha il suo pacchetto”, dice il pilota Chi parla calcio internazionale. Laddove per anni il Feyenoord ha reclutato principalmente giocatori dalla malavita dei Paesi Bassi, ora c’è anche un’enfatica ricerca al di fuori dei confini nazionali. “Chiedo molto ai miei scout. Voglio anche sapere come sono i giocatori, in termini di carattere, come sono in un gruppo. È molto ampio”.

In passato Arnesen fu anche responsabile dell’arrivo di Francesco Antonucci e Róbert Boženík. Questi giocatori finora hanno contribuito troppo poco, ma il direttore tecnico non vuole ancora cancellarli. “A volte devi fare i conti con un nuovo allenatore che la pensa in modo diverso al calcio e pretende cose diverse dai giocatori. Antonucci ne è un esempio. Sa giocare bene a calcio, tecnica meravigliosa, ma ci si aspettava di più. Ora spera di recuperare il ritardo. l’FC Volendam. E se questo club viene promosso, può giocare in Eredivisie per un anno. Solo allora puoi davvero dire se è idoneo per il Feyenoord”.

È un modo laborioso, ammette Arnesen. Secondo lui, questa è la conseguenza di una decisione presa in passato, quando il club non voleva una squadra U23 in prima divisione. “Se deve essere così è perché non giochiamo nella divisione dei campioni di cucina. L’ho già detto: Ajax, PSV, FC Utrecht non hanno questi problemi. Questo Feyenoord non è intervenuto quando il si è presentata un’opportunità… Stiamo ancora vivendo con le conseguenze della decisione di non farlo”.

READ  Atalanta, Gasperini: "Super League? Pensavo che il calcio fosse finito, grazie a Dio in Inghilterra ..." | Nuovo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *