Algemeen Dagblad cita due “mal di testa” per Ajax e Maurice Steijn

Algemeen Dagblad cita due “mal di testa” per Ajax e Maurice Steijn

Quando il mese scorso Maurice Steijn è stato nominato nuovo allenatore dell’Ajax, sapeva senza dubbio di dover affrontare una sfida difficile. La squadra di Amsterdam ha chiuso la scorsa stagione con un deludente terzo posto e molto deve cambiare nella rosa per poter ricevere la classifica l’anno prossimo. Tuttavia, è ancora irrequieto nella capitale. Secondo lei Giornale Generale la successione di Jurriën Timber e Dusan Tadic sono seri “fascicoli di testa” per il club.

Steijn ha fatto la sua prima apparizione in campo al complesso di allenamento De Toekomst due settimane fa ed è stato in campo per la prima volta come capo allenatore dell’Ajax sabato scorso. La partita di esibizione contro l’FC Den Bosch si è conclusa con un pareggio per 2-2. Ora le partite di allenamento in una fase così precoce della preparazione non dicono molto, ma ancora una volta è diventato chiaro che Steijn potrebbe utilizzare i rinforzi in diverse posizioni. Anche se l’Ajax ha già portato ad Amsterdam Branco van den Boomen e Benjamin Tahirovic, dopo l’arrivo del bosniaco la situazione è notevolmente tranquilla.

L’articolo continua sotto il video

Quella pace è finita questa settimana. “Dove mercoledì dieci giocatori della nazionale sono tornati ad allenarsi all’Ajax, mancava ancora il brillante capitano Dusan Tadic”, scrive AD. “Ragioni private”, ha detto l’Ajax in merito all’assenza del serbo. Giovedì, invece, Tadic non si è più presentato agli allenamenti. Secondo Il telegrafo era andato al De Toekomst con il suo agente Milos Malenovic per un colloquio con Sven Mislintat. “Anche il contenuto è etichettato come privato all’Ajax. Viene chiarito che ‘niente di nuovo’ lo è e la politica è stata discussa tra la dirigenza del club e il capitano per mesi.

READ  Dopo la vittoria, il Chelsea può cercare una trasferta economica ai quarti di finale di Champions League

Tadic vede con tristezza che l’arrivo di nuovi giocatori di qualità non tarderà ad arrivare e che se ne va un titolare solido. “Il tre volte campione nazionale e due volte vincitore della coppa manca di quella qualità, soprattutto in difesa. Tadic, deluso anche dalla lunga assenza di un nuovo direttore dopo l’addio di Marc Overmars a inizio 2022, non si sarà più rassicurato in tal senso. Anzi. L’anno scorso, con la partenza di Noussair Mazraoui, Lisandro Martínez e successivamente Daley Blind, ha visto smantellare la solida difesa.

struttura

Anche il legno ora è sparito. Il difensore dovrebbe scambiare l’Ajax con l’Arsenal. “E che era un giocatore che Tadic – proprio come Mislintat – sperava di restare, anche per poter garantire capacità calcistiche da dietro e leadership dentro e fuori dal campo”, dice l’ad. Un sostituto per il legno non è ancora disponibile. L’Ajax è stato accostato a Sepp van den Berg e Jeremiah St. Juste, ma il primo ha firmato giovedì in Germania e il St. Juste non può lasciare lo Sporting Portugal. “In quello che doveva essere un nuovo inizio, l’Ajax ha avuto subito molti grattacapi. Per toglierselo, oltre ad almeno un centrale destro, serve soprattutto riposo attorno a Tadic.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *