Almeno una volta ne abbiamo mangiato uno senza saperlo, questo è ciò che dice la scienza

Sicuramente ne hai assaggiato anche un piccolo pezzo, anche se per gli scienziati la maggior parte di noi non sa davvero cosa sia. È un alimento molto diffuso utilizzato per tutti i tipi di ricette, dolci ma anche salate. Di cosa stiamo parlando? Frutta. O per essere più specifici su alcuni tipi di cibo che sono ben noti come frutta ma in realtà non lo sono.

Per dire che è la scienza che mostra molti errori che facciamo nel linguaggio quotidiano. Chi non conosce la classica mela o la pera? Gustose e succose, queste prelibatezze della natura hanno proprietà diverse e sono riconosciute da tutti come i frutti tradizionali per eccellenza. Tuttavia, gli esperti sottolineano che è sbagliato chiamarli frutta. C’è un lungo elenco di “falso frutto“Quello che usiamo ogni giorno.

Almeno una volta ne abbiamo mangiato uno senza saperlo, questo è ciò che dice la scienza

Ad esempio, la mela è un falso frutto. La parte che buttiamo via dalla mela, invece, è il vero frutto. Pertanto, il nocciolo è scientificamente il frutto mentre la polpa ne rappresenta il ricettacolo. Anche la pera appartiene alla categoria dei falsi frutti, seguendo la stessa logica della mela. Il nocciolo è il vero frutto mentre la parte edibile, cioè la polpa, ne è solo il ricettacolo.

E ancora, il fico. Comunemente chiamato frutto, in realtà è un’infiorescenza. Ricco di molte vitamine come A, B1 e B2, il fico è consigliato a chi ha problemi intestinali. L’ananas è anche uno dei falsi frutti, costituito dai tanti frutti che lo compongono, o parti di colore giallo o verde. Infine, l’elenco comprende anche melograno e fragola.

READ  Tutti i vincitori di IgNobel 2020 inclusi coltelli da sella e sopracciglia narcisistiche

Se “Almeno una volta ne abbiamo mangiato uno senza saperlo, ecco cosa dice la scienza” ti è stato utile, leggi anche “Ecco un alimento fortemente consigliato dagli esperti ma che non si mangia abbastanza“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *