Apple, maxi-multa della Commissione Europea per abuso dello streaming musicale

Apple, maxi-multa della Commissione Europea per abuso dello streaming musicale

La Commissione Europea ha inflitto una multa record da oltre 1,8 miliardi di euro ad Apple per abuso di posizione dominante nel mercato della distribuzione di app di streaming musicale su iPhone e iPad. Secondo quanto emerso dalle indagini, Apple avrebbe applicato restrizioni ai suoi sviluppatori impedendo loro di informare gli utenti iOS su servizi di abbonamento alternativi e più convenienti disponibili al di fuori dell’App Store.

La Commissione ha rilevato che Apple controlla ogni aspetto dell’esperienza utente iOS imponendo termini e condizioni restrittive agli sviluppatori sull’App Store. In particolare, gli sviluppatori di app di streaming musicale erano vincolati da Apple a non informare gli utenti sui prezzi degli abbonamenti disponibili al di fuori dell’app e a non fornire indicazioni su come abbonarsi a offerte alternative.

Tali pratiche sono state considerate commercialmente sleali e contrarie al Trattato sul Funzionamento dell’Unione Europea, poiché hanno portato molti utenti iOS a pagare prezzi più alti per gli abbonamenti allo streaming musicale. La Commissione ha evidenziato come il comportamento di Apple abbia potenzialmente pregiudicato gli interessi degli utenti iOS, privandoli della possibilità di fare scelte informate riguardo all’acquisto degli abbonamenti.

La multa inflitta ad Apple rappresenta una delle sanzioni più pesanti mai comminate dall’Unione Europea per abuso di posizione dominante e invia un chiaro messaggio alle grandi multinazionali tech riguardo al rispetto delle regole del mercato e della concorrenza. Apple ha annunciato di aver presentato ricorso contro la decisione della Commissione, sostenendo di aver sempre agito nel rispetto delle leggi europee.

READ  Superbonus, cosa accade ora? Pressione per lestensione dei lavori, Forza Italia: Solo per coloro che sono già al 70% - ilmessaggero.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *