Apple offre agli sviluppatori di app “obsolete” più tempo per effettuare aggiornamenti – Tablet e telefoni – Notizie

Apple darà agli sviluppatori più tempo per aggiornare le app “obsolete”, se necessario. La società ha una politica sul suo App Store secondo cui le app che “non funzionano più come previsto, non seguono le linee guida attuali o sono obsolete” dovrebbero essere rimosse dalla piattaforma.

Se un’app rischia di essere rimossa per questi motivi, lo sviluppatore aveva inizialmente 30 giorni per aggiornare l’app. Questa regola è in vigore sulla piattaforma Apple dal 2016, ma le recenti revisioni del sistema sembrano indicare che il produttore di iPhone è stato recentemente più attivo nell’applicare la regola. Questo ha attirato l’attenzione su vari siti web di notizie una settimana fa, compreso The Verge

Gli sviluppatori interessati, come l’uomo dietro Protopop Games, chiamata misure “sleali nei confronti degli sviluppatori indipendenti”. Diversi piccoli sviluppatori si sono riuniti sotto il suo tweet che avevano ricevuto lo stesso messaggio da Apple e lo hanno criticato. Molti pensano che la loro app non abbia bisogno di essere aggiornata ed è troppo chiedere che le cose vengano aggiornate entro 30 giorni. Un aggiornamento significa che ci sono novità obiettivi deve essere raggiunto, che può essere scritto a una velocità maggiore rispetto a uno sviluppatore indipendente Continua

Apparentemente dentro reazione Apple sta ora creando l’opportunità per un po’ più di indulgenza. “Gli sviluppatori, compresi quelli che hanno ricevuto di recente un messaggio, avranno più tempo se necessario: fino a 90 giorni”. I motivi per cui gli sviluppatori ricevono il messaggio sono la mancanza di aggiornamenti per tre anni e “il mancato raggiungimento di una soglia minima di download negli ultimi dodici mesi”.

READ  Giro, niente Mottarone per rispetto delle vittime della funivia

Google ha regole simili introdotta sul suo Play Store, ma lì le conseguenze sono più lievi: se un’app è obsoleta agli occhi di Google, sarà meno facile trovarla sulla piattaforma, ma non si tratta di eliminarla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *