Attacchi a Meghan in TV, il noto presentatore Morgan si dimette – Ultima Ora

(ANSA) – LONDRA, 09 MAR – Dopo la mano tesa del palazzo e il riconoscimento della necessità di prendere sul serio le loro argomentazioni, i duchi di Sussex Harry e Meghan rivendicano questa sera l’ennesima vittoria d’immagine. Il benvenuto di Piers Morgan, un popolare e controverso giornalista e presentatore britannico che è stato costretto a dimettersi da presentatore di Good Morning Britain, il tanto seguito talk show mattutino di ITV, dopo essersi trovato nella tempesta per aver attaccato Meghan frontalmente accusandola – senza contraddizioni e senza prove – di aver mentito nella recente esplosiva intervista con la CBS americana sui suoi pensieri suicidi e sul sentimento di atteggiamenti subliminali razzisti nei confronti del figlio Archie in tribunale.

Morgan, noto per la sua verve polemico-populista e la dichiarata antipatia per la moglie di Harry, aveva proclamato nello show che “non avrebbe creduto a una parola” dalla duchessa del Sussex. Uno dei conduttori, Alex Beresford, figlio di un padre africano, ha risposto dal vivo al suo pistolotto, accusandolo di essere mosso da pregiudizi. Sorse una faida, seguita dalla palese uscita dallo studio e poi dal ritorno di Piers. Ma anche la dichiarazione del top management dell’emittente che ha detto di essere in sintonia con Beresford sulla questione.

Alla fine, Morgan ha annunciato il suo addio allo spettacolo come confermato da ITV in un messaggio freddo in cui la direzione ha detto di aver accettato le sue dimissioni come appropriato e “non avevano nulla da aggiungere”. La controversia, tuttavia, è destinata a continuare. Una ONG per la salute mentale, Mind, si è schierata contro Morgan, mentre 41.000 spettatori hanno firmato una petizione in poche ore per chiederne la rimozione dagli schermi; in sua difesa, la sua abilità professionale e il suo diritto di parlare, sono intervenuti sostenitori e star della TV, come il commentatore sportivo della BBC e l’ex leggenda del calcio inglese Gary Lineker. (MANIGLIA).

READ  Fiorella Mannoia, il mio duro figlio di blocco - Ultima Ora

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA