Bce, prima pausa dopo dieci rialzi. Lagarde: economia debole ma prematuro discutere di tagli dei …

Bce, prima pausa dopo dieci rialzi. Lagarde: economia debole ma prematuro discutere di tagli dei …

La Banca Centrale Europea (BCE) ha annunciato di aver deciso di mantenere invariati i tassi d’interesse, dopo una serie di aumenti consecutivi. I tassi sui rifinanziamenti principali, sui depositi e sui prestiti marginali rimangono fermi rispettivamente al 4,50%, al 4% e al 4,75%. La decisione è stata presa all’unanimità durante la riunione tenutasi ad Atene. La BCE ha sottolineato che i tassi attuali contribuiranno in modo significativo al raggiungimento dell’obiettivo stabilito di inflazione al 2% nel medio termine. La decisione sui tassi futuri dipenderà dalla lettura dei dati economici. La presidente della BCE, Lagarde, non ha confermato se l’attuale livello dei tassi rappresenti il punto massimo della stretta monetaria. Durante la riunione non è stata discussa l’ipotesi di un taglio dei tassi. Secondo la BCE, la flessione dell’inflazione è attribuibile a effetti statistici. Nonostante le pressioni sui prezzi rimangano forti, il mercato del lavoro sta mostrando segni di indebolimento. I rialzi dei tassi stanno influenzando le condizioni di finanziamento e stanno frenando la domanda. I rischi sulla crescita economica restano al ribasso, nonostante la resilienza del mercato del lavoro.

READ  Borsa: Europa debole, future Usa in rosso, Milano -0,9% - Ultima ora - Hamelin Prog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *