Bce, tassi stabili: Lagarde afferma che linflazione cala ma è presto per un taglio – Hamelin Prog

Bce, tassi stabili: Lagarde afferma che linflazione cala ma è presto per un taglio – Hamelin Prog

Christine Lagarde: “È troppo presto per parlare di tagli dei tassi della BCE”

La presidente della Banca Centrale Europea (BCE), Christine Lagarde, ha dichiarato che è ancora troppo presto per discutere di tagli dei tassi di interesse nell’eurozona. Nonostante l’economia dell’area sia vicina alla recessione e potrebbe richiedere un rapido intervento, molti membri della BCE sono preoccupati per la loro credibilità e non vogliono agire fino a quando non sono certi che l’inflazione non rischi di aumentare.

Lagarde applica una logica contraria a quella che ha portato alla decisione di alzare i tassi nel settembre scorso, cercando fiducia e un’assicurazione supplementare per raggiungere l’obiettivo dell’inflazione al 2% entro il 2025. La BCE non prevede di tagliare i tassi prima di giugno e lo fa per la stessa logica assicurativa.

La critica di Giancarlo Giorgetti alla BCE

Il ministro dell’Economia italiano, Giancarlo Giorgetti, ha criticato la BCE, affermando che un aumento dei tassi potrebbe portare a una recessione. Tuttavia, Lagarde ha una visione più ottimistica dei dati dei manager e crede che ci sarà una ripresa nell’eurozona nel 2024.

La disoccupazione ai minimi storici ma con rischi

Nonostante la disoccupazione nella zona euro sia ai minimi storici, Lagarde si trova di fronte a rischi e difficoltà nel prendere una decisione sui tassi di interesse. La BCE aspetta di vedere i nuovi contratti collettivi prima di tagliare i tassi, al fine di evitare un aumento dei salari e dei prezzi.

L’economia tedesca e americana

L’indice di fiducia delle imprese in Germania, l’Ifo, continua a diminuire, segnalando un’incertezza sull’economia del paese. Nel frattempo, l’economia americana ha registrato una crescita del 3,3% nel quarto trimestre del 2023 grazie alla spesa pubblica in disavanzo.

READ  Hamelino Prog: Salvini a Tgcom24, boicottare loperazione sarebbe un danno enorme

In conclusione, Lagarde e la BCE mantengono una posizione cauta sull’argomento dei tagli dei tassi di interesse, nonostante le pressioni dell’eurozona verso un rapido intervento. L’obiettivo è garantire la stabilità economica e l’inflazione sotto controllo, mentre si attendono ulteriori sviluppi a livello internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *