Biden vende Nord Stream 2 – Accordo mondiale di gasdotto a Merkel

La scorsa settimana Joe Biden, ricevendo Angela Merkel, ha ribadito con forza: quello di Nord Stream 2 è un “cattivo affare”, un cattivo affare destinato a giovare solo al Cremlino, aumentando la dipendenza energetica dell’Europa nei confronti della Russia e cedendo a Vladimir Poutine. un’altra arma da usare contro l’Ucraina e gli altri stati vicini. Ma dopo giorni di serrate trattative, il presidente degli Stati Uniti ha dato il via libera al controverso gasdotto, mettendo da parte i timori e privilegiando la necessità di rafforzare i rapporti con Berlino.

L’accordo tra Washington e la capitale tedesca, annunciato in un comunicato congiunto, è arrivato mentre Putin si è congratulato al telefono con il cancelliere Merkel, i due leader evocando un “compromesso costruttivo”. Il Nord Stream 2, che affianca il Nord Stream, raddoppierà la quantità di gas naturale che Mosca esporta direttamente in Germania e nel cuore del Vecchio Continente, sarà quindi completato, considerando che il 98% dei gasdotti che passano sotto le acque del Baltico Sea sono già stati installati.

Si tratta di una vera svolta nella linea della Casa Bianca rispetto a quella di assoluta intransigenza tenuta negli ultimi anni dall’amministrazione Obama prima e da quella guidata da Donald Trump poi. Una svolta che, al di là delle dichiarazioni ufficiali, era nell’aria, con Biden che aveva già deciso di congelare le sanzioni contro i vertici della Nord Stream 2 AG, la società che esegue i lavori e il cui azionista di maggioranza è la russa energia gigante Gazprom.

Tra i punti dell’accordo centrale c’è il messaggio alla Russia, con l’impegno esplicito a lanciare sanzioni dure e altre misure punitive se il Cremlino sfrutta il Nord Stream 2 per esercitare pressioni indebite sull’Europa o per ricattare l’Ucraina con un atteggiamento aggressivo e maligno. Attività. Anche se da Kiev come da Varsavia la notizia è presa molto male, definendo il gasdotto russo come una vera minaccia per l’Ucraina e per tutta l’Europa centrale.

READ  Tunisia: scontri in molte parti del Paese - Mondo

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA