La Juve spera nel 100% dei posti

Tutto è sospeso, in attesa di una decisione del governo e di una riflessione ufficiale. Finora, infatti, sono circolate congetture su come tornare negli stadi, nonostante il campionato ricomincerà tra un mese e, prima ancora, ci sono amichevoli in calendario che sarebbero piene (da de Monza-Juventus di sabato 31).

Allianz Stadium, ecco le diverse ipotesi prese in considerazione

Sono previste varie ipotesi, anche la migliore, sia di rivedere gli stand al cento per cento, grazie all’utilizzo del green pass, sia del certificato di vaccinazione (doppia dose o singola dose nel caso del siero Johnson). Questa è l’ipotesi auspicata dal mondo del calcio e anche dalla Juventus che, la scorsa stagione, ha subito una perdita economica di almeno 50 milioni di euro dalla chiusura dell’Allianz Stadium (per non parlare dell’impatto emotivo che la mancanza di pubblico ha avuto in alcune sfide decisive dell’anno). Se così fosse, però, sarebbe molto difficile vendere gli abbonamenti per tutte le 19 partite casalinghe di campionato. Anche se allo stato attuale delle cose non ci sono indicazioni precise e nulla è da escludere per tutto ciò, questa resta un’ipotesi lontana. La strada più probabile sarebbe quindi quella di vendere i singoli biglietti di ogni partita ai possessori del pass verde, che verrebbe verificato all’ingresso dello stadio.

READ  Internazionali, finale maschile: in campo l'eterna sfida tra Nadal e Djokovic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *