Bonus edilizi, la cessione dei crediti slitta al 4 aprile: le ultime novità – Hamelin Prog

Bonus edilizi, la cessione dei crediti slitta al 4 aprile: le ultime novità – Hamelin Prog

Una proroga è stata concessa ai contribuenti che devono comunicare all’Agenzia delle Entrate le opzioni dei bonus edilizi relativamente alle spese sostenute nel 2023 e alle rate residue non fruite delle detrazioni degli anni precedenti. La Fondazione nazionale dei Commercialisti ha richiesto questa proroga, che ha spostato il termine per l’invio delle comunicazioni al 4 aprile 2024.

La comunicazione dei dati relativi agli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica su parti comuni di edifici residenziali è stata semplificata. Gli amministratori di condominio sono esonerati dall’invio dei dati se tutti i condòmini hanno optato per la cessione del credito o lo sconto sul corrispettivo.

Questa proroga non influisce sul calendario della campagna dichiarativa 2024. È stata concessa una doppia proroga per l’invio delle opzioni dei bonus edilizi e dei dati sugli interventi condominiali, permettendo ai contribuenti di avere più tempo per inviare i dati.

I beneficiari della proroga sono coloro che hanno potuto optare per lo sconto in fattura e per la cessione del credito per lavori realizzati nel 2023. Gli interventi agevolati includono lavori con titolo abilitativo presentato entro il 16 febbraio 2023, spese per l’eliminazione delle barriere architettoniche e interventi su Iacp e aree del cratere sismico.

READ  Il differenziale chiude a 193 punti, ai massimi da metà marzo - Agenzia ANSA -> Lo spread chiude a 193 punti, ai massimi da metà marzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *