Bora-hansgrohe allena al trionfo Peter Sagan, terzo Davide Cimolai – OA Sport

Dovevi volare e volare. Tuttavia, Bora-hansgrohe ha deciso di fare le cose con stile nella decima tappa del Giro d’Italia 2021.: quando arriva Foligno meritato successo per Peter Sagan, che cattura la seconda perla della sua carriera nella Corsa Rosa. Rimanere leader della classifica generale Egan Bernal.

Giornata tranquilla per gli attacchi, con la fuga di giornata avvenuta subito al primo tentativo. Cinque davanti: Simon Pellaud (Androni Giocattoli-Sidermec), Umberto Marengo (Bardiani CSF Faizanè), Samuele Rivi (Eolo Kometa), Taco Van der Hoorn (Intermarché Wanty Gobert) e Kobe Goossens (Lotto Soudal). Il gruppo ha comunque gestito la situazione nel migliore dei modi con le squadre velociste che non hanno lasciato troppo spazio.

Tutto è stato deciso GPM della quarta categoria del Valico della Somma. Bora-hansgrohe si è occupata delle carte in tavola: la squadra di Peter Sagan ha prima raggiunto la fuga, poi ha distrutto il gruppo in salita, facendo perdere contatto a molti velocisti di punta come Tim Merlier, Giacomo Nizzolo e Dylan Groenewegen. Ritmo eccezionale per la squadra tedesca, determinata a lanciare in volata il proprio capitano.

Momento importante anche a circa 20 chilometri dall’arrivo: spettacolare scontro diretto sul traguardo volante per i bonus tra Remco Evenepoel ed Egan Bernal, con il belga che ha recuperato 1 ”in Maglia Rosa.

Tante difficoltà per organizzare lo sprint migliore, viste le velocità molto elevate. La Bora-hansgrohe, tuttavia, è riuscita a trasportare Peter Sagan nel miglior modo possibile.: Molano ha cercato di anticipare tutti, ma lo slovacco ha avuto la meglio su Fernando Gaviria (Emirati Arabi Uniti) e Davide Cimolai (Nazione israeliana di start-up). Quarto ottimo Stefano Oldani (Lotto Soudal).

READ  Cosa è successo durante la partita PSG-Basaksehir Champions League

Foto: Lapresse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *