Boss Xbox: continueremo a rilasciare Call of Duty su PlayStation finché durerà – Giochi – Notizie

Microsoft prevede di continuare a pubblicare i giochi Call of Duty su piattaforme Sony dopo la proposta di acquisizione di Activision Blizzard, ha affermato il CEO di Xbox Phil Spencer. La società prevede di portare i titoli Call of Duty su PlayStation “a condizione che ci sia una PlayStation da spedire”.

“Non rimuoveremo Call of Duty da PlayStation. Non è nostra intenzione”, conferma Spencer in un’intervista al canale YouTube Same Brain. “Finché ci sarà una PlayStation da spedire, la nostra intenzione è continuare a spedire Call of Duty su PlayStation.” Il CEO di Xbox fa un paragone con Minecraft, che Microsoft possiede dal 2014. “Abbiamo ampliato, non ridotto, i luoghi in cui le persone possono giocare a Minecraft”.

Il futuro di Call of Duty sulla piattaforma PlayStation è in discussione da tempo, da quando Microsoft ha annunciato l’intenzione di acquisire il publisher Activision Blizzard per 68,7 miliardi di dollari. I critici dell’acquisizione, incluso il produttore di PlayStation Sony, affermano che sarebbe ingiusto nei confronti dei giocatori PlayStation che Call of Duty diventasse un titolo first party per Xbox. Le autorità di regolamentazione del mercato come la CMA britannica stanno attualmente esaminando questo problema.

Microsoft ha dichiarato in passato che continuerà a rilasciare Call of Duty per le console PlayStation nel prossimo futuro. Ha promesso prima del franchise di tiro rimarrebbe su PlayStation per “almeno diversi anni”, anche dopo l’accordo esistente tra Sony e Activision. Tuttavia, Sony pensa che non vada abbastanza lontano. La società madre PlayStation deve ancora commentare le nuove dichiarazioni di Spencer.

L’acquisizione di Activision da parte di Microsoft è attualmente al vaglio di diversi osservatori del mercato in tutto il mondo. Spencer dice nella sua intervista con Same Brain che è “molto fiducioso” che l’acquisizione sarà approvata. Se tutto va secondo i piani, Microsoft prevede che l’acquisizione si concluderà nel giugno 2023.

READ  "Petagna vuole venire da noi! Documenti inviati ma non restituiti, ora tutto dipende da De Laurentiis"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *