Bosz non teme di essere espulso dal vagabondaggio del Lione dopo un’altra sconfitta in campionato ADESSO

Bosz non teme di essere espulso dal vagabondaggio del Lione dopo un’altra sconfitta in campionato ADESSO

Peter Bosz dice di non essere ancora preoccupato per la sua posizione di allenatore dell’Olympique Lyonnais. Il tecnico olandese ha visto la sua squadra perdere per la terza volta consecutiva domenica sera durante la visita al Paris Saint-Germain.

“Non ho paura di essere licenziato. Sto lavorando sodo e ho le idee chiare su come voglio giocare con questi giocatori”, ha detto Bosz dopo la sconfitta casalinga per 0-1 contro il leader del club. campione in carica Parigi. Saint Germain.

La sconfitta è stata un altro duro colpo per il Lione, che aveva iniziato la stagione alla grande. A causa della terza sconfitta consecutiva, ‘Les Gones’ è sceso al sesto posto. Il Lione ha chiuso un deludente ottavo la scorsa stagione, il che significa che il club non giocherà a calcio europeo per la prima volta in questo secolo.

Inoltre, la pressione su Bosz è aumentata nell’ultima settimana. Il direttore tecnico Vincent Ponsot ha sottolineato che si aspetta risultati a breve termine e vuole entrare tra i primi tre con il Lione il prima possibile. “È consapevole che non aspetteremo fino a febbraio o marzo”, ha detto Ponsot ai media francesi.

“Natuurlijk is het resultaat belangrijk, maar ik kijk ook naar hoe mijn ploeg heeft gespeeld. Daar is niets op aan te merken. Ze hebben alles gegeven”, zei Bosz, die bij zijn laatste twee werkgevers (Borussia Dortmund en Bayer Leverkusen) voortijdig moest partire.

Peter Bosz sarà sotto pressione a Lione.


Peter Bosz sarà sotto pressione a Lione.

Peter Bosz sarà sotto pressione a Lione.

Foto: AFP

“Avevo troppo rispetto per il PSG”

Il Lione ha subito un’altra battuta d’arresto all’inizio della partita contro il Paris Saint-Germain. La visita del Lione ha avuto un inizio burrascoso e ha preso il comando in cinque minuti con Lionel Messi. L’argentino spara su passaggio di Neymar.

READ  Quali sono le 10 differenze tra basket europeo e basket NBA

“Penso che abbiamo avuto troppo rispetto per il PSG nei primi minuti”, ha detto Bosz. “La nostra difesa si è ritirata troppo e non siamo entrati in duello. Abbiamo cercato di correggere nell’intervallo e secondo me è stato un secondo tempo migliore”.

“Ma la fiera è la fiera: anche il Paris Saint-Germain ha avuto tante occasioni nel secondo tempo. Hanno giocatori eccezionali”, ha ricordato, tra gli altri, Messi, che nell’intervallo ha colpito la traversa con una bella punizione.

Consulta il programma, i risultati e la classifica in Ligue 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *