c’è fiducia ma non è come si dice! Adesso Malinovskyi, Duvan e Miranchuk… ”- SOS Fanta



25 settembre 2020 alle 14:50

Josip Ilicic e altro ancora. Gian Piero Gasperini torna a parlare in conferenza stampa e le domande riguardano inevitabilmente lo sloveno, che è sulla via della ripresa. Queste le parole dell’allenatore diAtalanta.

SQUADRA – “È abbastanza bravo. Abbiamo lavorato in tempi diversi, ma nel complesso abbiamo svolto un lavoro abbastanza completo ”.

ILICICO – “Ilicic ha ricominciato, siamo più fiduciosi, ma i tempi non sono veloci come dicono alcuni. Il ragazzo si è allenato con buona continuità, se continua così, verrà risolto solo dal punto di vista fisico.

NUOVI ACQUISTI – “Il quinto posto è sicuramente un gran premio per quello che abbiamo fatto, è un riconoscimento internazionale: è una grande soddisfazione. Sono arrivati ​​tanti giocatori interessanti, ma Romero ad esempio è squalificato. Piccolo e Miranchuk devono recuperare mentre Lammers e Mojica sono arrivati ​​ieri. Se lo guardo in prospettiva, vedo che ci sono molte soluzioni. Adesso gestiremo le tre partite come abbiamo già fatto ”.

MERCATO – “In difesa, abbiamo avuto Romero, ma anche davanti c’è un po ‘più di gente: non mi piace molto, ma i giocatori arrivati ​​sono di ottimo livello. In mezzo al campo siamo quelli, siamo un po ‘più numerati. L’azienda sa molto bene dove siamo un po ‘più a rischio ”.

ATTACCO – “Molto dipenderà dall’inclusione di Miranchuk e dal recupero di Ilicic”. In questo momento siamo quasi nei guai se ci riprendiamo tutti. Quest’anno ci sono due vantaggi: uno che giochiamo ancora tre partite a settimana, l’altro che ci sono 5 cambi. In questa situazione Malinovskyi giocherà di più a centrocampo, così come Pasalic“.

READ  Conta prima dell'intervallo, decide Lautaro

SEMPRE ILICICO – “Calmati, hai passato un brutto momento. Si sta allenando, ma da tre giorni ormai. Non ho fretta, starei un po ‘più attento: se può giocare saremo i primi felici. È già tornato e sta già scherzando: su Miranchuk, mi ha chiesto, cosa ha più di me? Gli ho detto, decisamente il capo (ride, ndr). Rinnovo? Stiamo aspettando il presidente. Non pensavo fosse così avanzato, sono felice di aiutare. Gli è successo in un momento incredibile, straordinario. Non so se il covid-19 abbia pesato in un modo o nell’altro, non lo so ”.

ANNUNCI – “Lo vedremo a terra. L’intenzione della società era quella di dare qualche numero in più visto che abbiamo finito in poche, abbiamo giocato 14 partite in poco tempo e con pochi giocatori. Penso che quest’anno l’obiettivo fosse avere più alternative, le qualità sono importanti. C’è molta fiducia, c’è bisogno di recuperare fisicamente come Piccini e Lammers, Romero è un giovane che sta facendo bene, Mojica riesce a coprire un’area che uso molto. Penso che dovrò guidare la squadra, mi fa perdere un po ‘di tempo – spero di no – ma per includere nuovi giocatori devi rischiare un po’. Piccini e Miranchuk non si sono ancora allenati, ieri Lammers e Mojica sono arrivati. Romero è installato, ha già fatto alcune iscrizioni ”.

ZAPATA E PALOMINO – “Zapata sta facendo bene, Palomino è un po ‘più indietro e ha avuto degli alti e bassi. Nel complesso la squadra ha fatto un buon lavoro. Lo 0-7 dell’anno scorso? L’abbiamo superato, purtroppo siamo partiti dallo 0-0. Quando cancelli i risultati negativi, lo fai anche con i risultati positivi ”.

READ  I tempi per Suarez spaventano la Juve, accelerano ancora per Dzeko

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *