Chi era la donna misteriosa che ho incontrato sulla collina?

Un pellegrinaggio e soprattutto una salita può essere molto faticoso per chi ha problemi di salute. Ma una “visione” cambia tutto.

fonte di foto web

Vincenza ha faticato a scalare la Collina delle Apparizioni a causa dei suoi problemi. La sua paura di ammalarsi gli aveva quindi causato angoscia. Ma qualcosa è cambiato mentre saliva le scale recitando il Santo Rosario.

Questa ardua salita a Medjugorje

Quello che stiamo per dirti è la storia di Vincenza, pellegrina andata a Medjugorje, in questo luogo di preghiera e di pace, ma salire sulla collina delle Apparizioni era per lui un’impresa troppo difficile. Ma all’improvviso qualcosa cambia.

Sono andato a Medjugorje per la prima volta quando avevo 61 anni in pellegrinaggio con un prete. Ho scalato il Monte della Croce con mille difficoltà. Arrivato il in alto ero esausto. L’anno successivo il pellegrinaggio mi fu nuovamente offerto e io accettai. Ma non volevo ricominciare la scalata alla Croce“- lui dice.

La paura di non arrivarci

Paura di non riuscire ad arrivare in cima, ma qualcosa stava per cambiare: “Quando dopo due giorni eravamo lì, si sono offerti di andare invece a Apparition Hill, ho voluto accettare.

Mi sono svegliato alle 5:30 e ho iniziato a recitare il Rosario meditato e ho chiesto alla Madonna di aiutarmi a salire “ – continua.

Vincenza vuole salire, vuole andare dalla Vergine, su questa collina dove la sua presenza è così vicina. E per questo le chiede aiuto: “Dopo il Rosario siamo partiti in pullman e, ai piedi della salita, senza parlare a nessuno dei miei problemi, mi è venuto incontro un pellegrino: “Dammi la mano che ti aiuterà”.

Mi sono commosso, volevo tanto ringraziare Notre-Dame per questo aiuto. E poi abbiamo iniziato con il prete che diceva il rosario e saliva“.

READ  Salari degli insegnanti: cessato potere d'acquisto, aumento significativo solo dopo 35 anni di servizio. Tutti i dati ufficiali [PDF]

La visione di questa donna e la forza che ne deriva

Durante la salita, Vincenza inizia a sentirsi stanco. “Quando siamo arrivati ​​alla prima stazione, il mio amico mi ha fatto sedere e mi ha invitato a riposare. Stavo ansimando. Quando all’improvviso ho visto una donna venire con un bastone. Non so perché e come ma pensavo che lo fosse Madonna. Non so spiegarti, e per favore non prendermi per uno stupido!

salire sulla collina di Medjugorje
fonte di foto web

Ma da quel momento, non appena il mistero fu chiarito, mi alzai. La mia amica mi ha teso la mano, ma senza rendersene conto: “Grazie, non preoccuparti, da quel momento in poi faccio tutto da solo ”. Ho iniziato a salire velocemente, non stavo più ansimando e ho anche superato i giovani. ero felice“.

Vincenza acquista una forza incomprensibile, poteva essere dovuto alla vista di questa donna? Rimane un mistero.

Il mio amico mi ha seguito pensando che fossi pazzo, ma sono stato aiutato. Ero in buona salute, respiravo bene! Durante tutti i giorni che ho passato lì, ho fatto tutto velocemente, senza stancarmi. C’è davvero Notre-Dame”- conclude Vincenza nel suo racconto.

Il suo desiderio di andarci, di salire nonostante tutto, di andare a pregare ai piedi di Maria, è stato pienamente ricompensato.

LEGGI ANCHE: Aveva vissuto per anni in una paura inspiegabile, a Medjugorje era scomparso

ROSALIA GIGLIANO

La completezza delle informazioni è nell’interesse di tutti. Per questo vi chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo articolo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendo al seguente indirizzo: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *