Ciclismo, Tour de France. Pogacar: “Se avrò la gamba, attaccherò”

Dopo il secondo giorno di riposo, la corsa riprende oggi con la 16a tappa del Pas de la Casa a Saint Gaudens, nei Pirenei. La maglia gialla slovena è pronta per la scorsa settimana. Nibali è già tornato a casa e si è ritirato per prepararsi ai Giochi

Dopo il secondo giorno di riposo, il Tour de France riparte martedì con la 16a tappa del Pas de la Casa a Saint Gaudens per 191,3 km. Prima delle sei frazioni che chiuderanno la Grande Boucle con Tadej Pogacar (UAE-Emirates) in maglia gialla. Lo sloveno ha un vantaggio di 5’18” sul colombiano Rigoberto Uran (Ef-Nippo) e di 5’32” sul danese Vingegaard (Jumbo-Visma). I corridori dovranno affrontare 4 Gpm: tra questi il ​​Portet d’Aspet (5,4 km al 7,1%) per salire a 33 km dal traguardo.

Maglia gialla

Nel giorno di riposo, lo sloveno Pogacar è uscito per una corsa di un’ora. “Volevo godermi la natura di Andorra. Non vedo l’ora di attaccare nei Pirenei per mettere alla prova le mie gambe su queste salite. Le condizioni generali sono buone ma ha senso che ci sia un po’ di stanchezza”, ha detto la maglia gialla. stesso nelle fasi finali. “Se avrò l’opportunità di continuare ad aumentare il mio vantaggio, lo farò, perché non sai mai cosa può succedere dopo”. Pogacar ha voluto rispondere anche a chi ha dei dubbi a riguardo. “Vengo da una buona famiglia che mi ha educato bene e non mi ha mai insegnato a prendere scorciatoie. Il ciclismo ha una storia pesante, ma non ho preparato una risposta a questa domanda. Li accetto. dubbi ma non so cosa dire . ”

READ  Inter, cambio di strategia di mercato: da Tonali e Kumbulla a Vidal e Kolarov | Prima pagina

Lo squalo saluta

Alla ripresa della gara non ci sarà Vincenzo Nibali che dopo la tappa di domenica, dove era stato tra i protagonisti, si è ritirato per prepararsi al meglio al test drive dei Giochi di Tokyo. Gara in programma sabato 24 luglio (4h). Sabato partenza per il Giappone della Nazionale di coach Cassani: oltre a Nibali, ci saranno Damiano Caruso, Gianni Moscon, Alberto Bettiol e Giulio Ciccone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *