Controllo della forma Arabia Saudita | Red Bull molto forte sui circuiti cittadini, molti outsider hanno la loro chance

Ogni pilota è diverso e ogni pilota eccelle in condizioni diverse. Ad esempio, l’attuale griglia di Formula 1 ha veri combattenti di strada, mentre altri si sentono benissimo su asfalto estremamente liscio, ad esempio. E la forma dei piloti sulla pista a cui andremo questo fine settimana? Nel modulo di verifica vediamo chi c’è nel circuito che è all’ordine del giorno. Per la seconda volta nella storia della Formula 1, le squadre si recheranno al Jeddah Corniche Circuit in Arabia Saudita.

Con questo, il circo di Formula 1 torna sul circuito cittadino più veloce del calendario. È difficile verificare la forma del circuito, in quanto la categoria regina del motorsport ha disputato solo una gara su questo circuito. Per questo torniamo agli ultimi tre Gran Premi che si sono svolti su un circuito urbano. Queste tre gare si sono svolte tutte la scorsa stagione. Dopotutto, la Formula 1 ha corso a Monaco, Baku e, naturalmente, in Arabia Saudita. I piloti inclusi in questo modulo di controllo sono quindi i piloti che erano anche in griglia lo scorso anno. Ciò lascia Kevin Magnussen, Alexander Albon e Zhou Guanyu fuori considerazione.

La scorsa stagione, il Gran Premio dell’Arabia Saudita è stato un vero e proprio Thriller in francese† La gara in Medio Oriente è stata cruciale per la lotta per il titolo. Del resto era la penultima gara della stagione e Max Verstappen poteva teoricamente assicurarsi il titolo, mentre Lewis Hamilton poteva pareggiare l’olandese con il risultato corretto o addirittura sorpassarlo in classifica. Dopo alcuni momenti controversi, è stato Hamilton a uscire finalmente dal circuito Jeddah Corniche come vincitore. Verstappen, nonostante una penalità di quindici secondi (tagliando la curva 1 e il controllo dei freni su Hamilton, ndr) per finire secondo. Negli ultimi metri di gara, Valtteri Bottas ha superato l’alpinista Esteban Ocon conquistando l’ultimo posto sul podio.

READ  Sinner-Shapovalov 1-2, in diretta | Australian Open LIVE
autista Numero totale di punti del circuito cittadino 2021 Circuiti cittadini DNF 2021
1. Max Verstappen 43 1
2. Sergio Perez 37 1
3.Lewis Hamilton 33
4. Pierre Gasly 31
5. Sebastian Vettel 28 1
6. Carlos Sainz 26
7. Lando Norris 26
8. Charles Leclerc 18 1
9. Valtteri Bottas 15 1
10. Esteban Ocon 14 1
11. Daniele Ricardo 12
12. Fernando Alonso 8
13. Yuki Tsunoda 6
14. Inizia la passeggiata 4 1
15. George Russell 1
16. Nicola Latifi
17. Mick Schumacher 1

La Red Bull sembra pronta a recuperare, Leclerc ha molta sfortuna

La Red Bull Racing può guardare indietro agli ultimi Gran Premi sui circuiti cittadini con un feeling positivo. Del resto due delle ultime tre gare su circuito cittadino si sono concluse con una vittoria. Verstappen ha vinto la gara in modo sovrano a Monaco e Sergio Pérez si è ritirato dalla manche al Gran Premio dell’Azerbaigian dopo che il suo compagno di squadra ha subito una foratura di un pneumatico mentre era in testa alla classifica. Lo stesso messicano è caduto in Arabia Saudita dopo essere stato preso a pugni da Charles Leclerc ed essere finito contro il muro. I piloti sono comunque in testa alla classifica. Verstappen era ovviamente secondo a Jeddah, mentre Pérez era quarto a Monaco. Sarà importante per la squadra austriaca segnare buoni punti a Jeddah, dato che la squadra è tornata a casa con zero punti dopo la gara in Bahrain. In ogni caso, la storia dei circuiti cittadini offre qualcosa da ricordare per Verstappen e Pérez.

La Ferrari cercherà di continuare la buona forma delle ultime settimane in Arabia Saudita. La squadra ha vinto una doppietta in Bahrain e con ciò i corridori della scuderia italiana tornano ad essere i grandi favoriti per la vittoria. Tuttavia, leggi diverse si applicano a un circuito cittadino. C’è più caos e il rischio di una safety car o di una bandiera rossa appare alto sul circuito della Jeddah Corniche. La scorsa stagione i piloti sui circuiti cittadini non sono riusciti a stupire. Solo Carlos Sainz è riuscito a fare un podio e quello è stato a Monaco. Lo spagnolo è arrivato secondo dopo che il compagno di squadra Leclerc non è riuscito nemmeno a prendere il via e Valtteri Bottas è caduto durante un pit stop a causa di una ruota anteriore ostinata. Dopo la gara di Monaco, solo Leclerc è riuscito a finire quarto in Azerbaijan, ma per il resto non c’era top five per la Ferrari.

READ  Calciomercato Inter e Napoli, scudetto futuro

Hamilton spera in una ripetizione nel 2021, anche Gasly, Vettel e Norris sembrano pronti per il circuito cittadino

Hamilton è terzo in classifica e finora l’unico pilota che sa cosa vuol dire vincere sul circuito della Corniche di Jeddah. Il pilota Mercedes spera quindi di poter emergere nuovamente vittorioso. Tuttavia, l’auto Mercedes ora sembra funzionare in modo diverso rispetto alla scorsa stagione. L’anno scorso la macchina della scuderia tedesca non andava bene nelle curve lente, quindi Hamilton ha faticato a Monaco; dopotutto, il pilota non è andato oltre il settimo posto. In Azerbaigian il sette volte iridato aveva ancora una possibilità di vittoria, ma l’ha sprecata premendo il pulsante sbagliato durante la ripresa. In Arabia Saudita, il pilota Mercedes è finalmente riuscito a vincere un altro Gran Premio su un circuito cittadino.

Hamilton è seguito in classifica da alcuni nomi sorprendenti, ovvero Pierre Gasly, Sebastian Vettel e Lando Norris. Questi piloti sono stati in grado di punire spietatamente gli errori commessi da altri piloti la scorsa stagione. Gasly è riuscito a salire sul podio in Azerbaijan con Vettel. Quel giorno sono stati in grado di rispondere perfettamente agli errori della Mercedes. Entrambi i piloti hanno segnato buoni punti anche a Monaco, dopo che molti sono andati male nel team Mercedes, proprio come a Baku. Vettel non è riuscito a finire in Arabia Saudita lo scorso anno dopo che un incidente con Yuki Tsunoda lo ha costretto a lasciare Gasly davanti a lui in classifica. Norris segue Sainz, soprattutto per il suo podio a Monaco. Tuttavia, i problemi alla McLaren al momento sono significativi, quindi c’è la possibilità che il pilota non abbia nemmeno la possibilità di segnare punti. Lo stesso si può dire di Aston Martin e Vettel.

READ  "Va meglio della scorsa stagione, quindi hai fatto bene"

Molti piloti con punti e molti DNF

Solo quattro dei venti piloti della scorsa stagione non sono riusciti a segnare punti sui circuiti cittadini. Nikita Mazepin era ovviamente anche una di loro e non è in questa lista. Il fatto che così tanti piloti siano riusciti a prendere punti è ovviamente legato al numero di DNF. Dei diciassette piloti che hanno guidato anche in Formula 1 la scorsa stagione, nove piloti si sono ritirati una volta durante una delle gare su un circuito cittadino. Ciò ha permesso a piloti come Esteban Ocon, Yuki Tsunoda e Lance Stroll di conquistare più punti su tali circuiti. Con la nuova generazione di vetture di Formula 1, è possibile che la filosofia dei circuiti cittadini sia stata capovolta ed è più difficile percorrerli senza incidenti. Se si dovesse rivelare un’altra corsa sfrenata in Arabia Saudita, potremmo vedere un podio molto misto, proprio come a Monaco e in Azerbaigian nel 2021.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.