Coronavirus: chiusura in GB, in vigore super multe – Ultime notizie

(ANSA) – LONDRA, 28 SETTEMBRE – Super multe fino a 10.000 sterline annunciate nei giorni scorsi contro il coronavirus sono entrate in vigore in tutta l’Inghilterra da questa mattina – dopo che le nuove linee guida rilasciate ieri dal governo di Boris Johnson il la violazione da parte del coronavirus dell’isolamento precauzionale obbligatorio in caso di contagio o contatto con persone infette individuate dalle autorità sanitarie con il sistema di analisi e tracciabilità. L’inasprimento fa parte di un più ampio giro di vite sui contatti sociali e il ritorno alla raccomandazione del lavoro a casa decisa dal Primo Ministro Tory di fronte al nuovo aumento nelle ultime settimane dei casi Covid-19 in Europa e nel Regno.

“Non permetteremo a chi trasgredisce di mettere a repentaglio i progressi compiuti grazie alla maggioranza (della popolazione) che rispetta le regole”, ha avvertito il ministro dell’Interno, Priti Patel, confermando il rafforzamento dei controlli di polizia . Mentre il Chief Health Officer Matt Hancock ha ribadito che il governo sta riservando ulteriori misure, se necessario. Secondo il Times, tra le ipotesi concretamente discusse c’è anche quella di un “blocco dei contatti sociali” di due settimane (pub e ristoranti compresi) esteso a gran parte dell’Inghilterra, e forse anche a Londra. , per rallentare una spirale di nuovi focolai senza fermare la generalità delle attività economiche o mettere in discussione la recente riapertura di scuole e università, contrariamente a quanto imposto in primavera durante la fase acuta della pandemia.

Johnson, tuttavia, deve affrontare venti di ribellione da parte di circa 50 parlamentari conservatori “libertari”, che vorrebbero sottoporre future restrizioni all’esame del Parlamento attraverso un emendamento. bipartisan alla legislazione semestrale sull’emergenza sanitaria il cui rinnovo è oggi in discussione alla Camera dei Comuni. (MANIPOLARE).

READ  Trump sabato alla Casa Bianca, l'evento atteso a centinaia

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA