Coronavirus, oggi. Figlio: “Abbiamo vaccini per tutti i bambini”

Notizia

In Italia il Cdm proroga lo stato di emergenza fino al 31 marzo, mentre il ministero della Salute impone un tampone agli arrivi dall’estero. Negli Stati Uniti, più di 800.000 morti

Coronavirus: Bollettino del 14 dicembre 2021
  • Figlio: “Abbiamo vaccini per tutti i bambini”

    “Pronti a vaccinare tutto il pubblico” dei 5-11 anni. Inviata campagna vaccinazioni: fino a Natale si faranno “in media 500.000 iniezioni durante la settimana e dalle 300 alle 350.000 nei giorni festivi”. Sono questi i punti cardine del piano del generale Francesco Figliuolo – riportato su La Stampa – appena nominato capo del comando operativo delle alte forze interforze. La missione gli consentirà di coordinare i vari organi delle forze armate per spingere l’ultima sezione della campagna di vaccinazione. Colui che “in particolare con le equipe sanitarie mobili – ha spiegato il generale – porterà i vaccini in zone remote del Paese, di casa in casa, a favore degli anziani e dei fragili che hanno difficoltà ad accedere alle vaccinazioni”.

    Generale Francesco Paolo Figliuolo (Ansa)

    Le Regioni hanno registrato “un buon numero di riserve” per le vaccinazioni dei più piccoli. La struttura guidata da Figliuolo “ha programmato la distribuzione a dicembre di 1,5 milioni di dosi pediatriche di vaccino Pfizer”, e questa è solo “la prima tranche”, ha detto l’assessore. Per convincere le famiglie più titubanti, “credo fermamente nel ruolo sempre più importante svolto dai pediatri di libera scelta”, ha detto il generale. Dall’esercito arriva anche l’assistenza alle Regioni per il servizio di contact tracing. “La Défense – ha spiegato Figliuolo – ha messo a disposizione undici laboratori per processare tamponi PCR in otto regioni, oltre a diverse équipe sanitarie mobili su tutto il territorio nazionale, che integreranno le attività dell’Asl per il tracciamento nelle scuole”.

  • Covac, Pfizer e BioNtech puntano al sorpasso su AstraZeneca

    Pfizer e BioNtech sostituiranno AstraZeneca come principale fornitore di vaccini Covid-19 al programma globale Covax all’inizio del 2022, un cambiamento che mostra la crescente importanza del loro contributo agli stati più poveri. Il superamento creerà molti grattacapi per i paesi destinatari che non hanno capacità di celle frigorifere sufficienti per gestire il vaccino Pfizer e, di fatto, devono far fronte a una carenza di siringhe adatte alla preparazione. AstraZeneca è attualmente il farmaco più distribuito da Covax, secondo i dati di Gavi, l’alleanza per i vaccini che co-gestisce il programma con l’Organizzazione mondiale della sanità.

    (Reuters)

  • Germania, 51.000 casi e 453 morti

    In Germania, nelle ultime 24 ore, sono stati registrati 51.301 nuovi casi di coronavirus, portando il totale, dall’inizio della pandemia, a 6.613.730. Nell’ultimo giorno, quindi, i decessi sono stati 453, il numero totale ammonta a 106.680. unità.

    Berlino, negozi aperti solo ai vaccini contro il coronavirus (Dpa)

READ  Covid, Israele ferma quarta dose di vaccino: non necessaria, Omicron meno grave di Delta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.