Coronavirus, Svezia: “Il pericolo aumenta”. In Germania 10.000 nuovi casi, negli Stati Uniti 3 milioni di contagi nel solo novembre

Di Francia a Germania, nel Europa la curva di contagio va verso la stabilizzazione. Non così in stati Uniti, il Paese più colpito in assoluto dalla pandemia di Covid, che nelle sole ultime 24 ore ha registrato 142.732 casi, numero che risente del calo delle iscrizioni di domenica, mentre i decessi sono 921. Negli ultimi sette giorni si è registrato il massimo storico di 1,2 milioni di contagi, con una media di 170mila al giorno. Dati che preoccupano anche in vista del giorno del Ringraziamento, una giornata tradizionalmente dedicata a incontrato membri della famiglia. Riunioni che quest’anno le autorità sconsigliano vivamente. Tre milioni di persone sono già state infettate nel stati Uniti a novembre, che non è ancora finito, sottolinea Cnn. Ci sono 33 stati con crescenti infezioni, con Nuovo Messico, Kansas, Virginia e Louisiana che hanno un incremento del 50% rispetto alla settimana precedente. Solo tre stati hanno visto una diminuzione delle infezioni.

Guardando verso l’Europa, la stagione invernale è al centro, tra vincoli e decisioni sulle località sciistiche per le vacanze. L ‘Inghilterra guarda alla fine di confinamento del 2 dicembre, che sarà tuttavia sostituito da un regime globale rafforzato di restrizioni locale parziale – territorio classificato per territorio secondo i dati – rispetto al periodo precedente. Invece, cresce la preoccupazione Svezia, che ha adottato un approccio molto controverso per affrontare la pandemia: in un raro discorso televisivo, il Primo Ministro Stefan Lofven ha esortato la sua gente compatrioti fare tutto il possibile per contrastare la diffusione del contagio, che “è in aumento” perché “la salute e la vita delle persone sono ancora in pericolo”. Il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez ha detto che un piano nazionale di vaccinazione contro il Covid-19 sarà lanciato a gennaio mentre il Russia raggiunge il record di oltre 25mila casi in un solo giorno e presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha annunciato il suo recupero da Covid-19.

READ  Coronavirus, caso boom in Francia: oltre 13mila in 24 ore. Il ministro sindaco è positivo. I divieti di Madrid di viaggiare da e verso 37 zone sanitarie

Germania – Sono stati registrati 10.864 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, per un totale di 929.133 casi. Altre 90 vittime li portano al Covid-19, mentre il numero totale di morti è di 14.112.

Inghilterra – Dopo il 2 dicembre ci sarà un illuminazione scenario, con ok alla riapertura I negozi non essenziale e palestre (se è garantita la distanza tra le persone e l’uso forzato della maschera in ambienti interni), nonché Ristoranti e pub: quest’ultimo con restauro di coprifuoco alle 22 in vigore a ottobre come orario limite per gli ultimi ordini, ma con facoltà di posticipare la chiusura alle 23 per consentire ai clienti di consumare quanto già ordinato. Le nuove regole accompagneranno il Regno fino al periodo natalizio: periodo per il quale il governo Johnson ha concordato ieri con la gente del posto Scozia, Galles e Irlanda del Nord uno schema ad hoc valido per l’insieme UK chi dovrebbe pianificare un rilassamento limitato a 5 giorni festivi durante i quali saranno nuovamente autorizzati i contatti familiari tra famiglie non conviventi. Anche se con un massimo di persone e chiarimenti da vari ministri che “non sarà comunque un Natale del tutto normale”.

Spagna – Il vaccino, ha detto il primo ministro, sarà amministrato in 13.000 località in tutto il Paese Spagna e “una parte molto ampia della popolazione” potrà essere vaccinata durante la prima metà del prossimo anno. Sanchez ha sottolineato che il tasso di caso cumulativo di 14 giorni Spagna ogni 100.000 abitanti è scesa sotto i 400. Durante questo periodo il paese ha iniziato a richiedere a test PCR negativo coronavirus alla maggior parte delle persone che arrivano in Francia per via aerea o marittima. La misura riguarda gli arrivi di 65 paesi, compresa la maggior parte dell’Unione europea. Nel frattempo, il Catalogna ha allentato alcune delle severe restrizioni su bar e ristoranti e sugli eventi culturali che ha introdotto a metà ottobre. Sebbene il coprifuoco rimanga dalle 22:00 alle 6:00, i bar e i ristoranti catalani possono avere clienti fino al 30% della loro capacità nei locali e i luoghi culturali possono operare al 50% della loro capacità.

READ  ecco chi ha risposto - Libero Quotidiano

Svezia – In un raro discorso televisivo di domenica sera, Lofven ha detto che “la realtà è esattamente quella, dura e brutale” e “deve assolutamente” agire. “Un estraneo che infetti potrebbe ammalarsi gravemente. Un amico che infetti potrebbe aver bisogno di cure. Un nonno infetto potrebbe morire ”, ha detto il Primo Ministro,“ queste sono le persone per le quali è necessario mostrare determinazione, autodisciplina e senso di responsabilità. La Svezia ha adottato un approccio molto controverso per affrontare la pandemia, mantenendo aperti ampi settori della società e facendo affidamento principalmente sulle raccomandazioni per mantenere le distanze sociali. In autunno, il paese ha assistito a un rapido aumento di nuovi casi e la pressione sui servizi medici ha spinto il governo a prendere misure più severe, tra cui un divieto nazionale sulla vendita di alcolici dopo le 22:00 nei bar e ristoranti. Sono vietate anche riunioni pubbliche di più di otto persone. In tutto, ci sono stati 201.000 infezioni e 6.340 morti. Numeri proporzionalmente molto più alti di quelli di Danimarca, Norvegia e Finlandia.

Russia – Ha registrato un nuovo record di infezioni da Covid-19, con 25.173 casi diagnosticati nelle ultime 24 ore, di cui 6.866 nella capitale Mosca. Lo hanno riferito le autorità sanitarie russe, secondo le quali il bilancio nazionale dall’inizio della pandemia è di oltre 2,1 milioni di infezioni. Rispetto a ieri si registrano anche 361 morti nelle ultime 24 ore, per un totale di 36.540.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *