Cortina World Cup, combinata maschile: Crawford sorprende Pinturault in SuperG

Il francese favorito per l’oro è 8/100 dietro al canadese caduto con il pettorale 32. Dovrebbe diffidare di Schwarz, Meillard e Aerni. Tonetti in gara (a 69/100)

Dal nostro inviato Simone Battaggia

Il canadese James Crawford è sorprendentemente in testa dopo il round super G combinato maschile ai Campionati del mondo di Cortina. Partito dal pettorale 32, ha chiuso in 1’19 ”95. Il francese Alexis Pinturault, grande favorito della gara, è 8/100 dietro. Terzo a 30/100, l’austriaco Vincent Kriechmayr – due volte d’oro in superG e in discesa -, davanti al connazionale Matthias Mayer, quarto a 32/100. Molto ben posizionato in vista delle manche di slalom, l’austriaco Marco Schwarz – leader della classifica di Coppa tra i pali stretti -, quinto a 40/100, ma anche lo svizzero Loic Meillard, sesto a 43/100, e Luca Aerni, settimo a 53/100. Il migliore degli azzurri è Riccardo Tonetti, decimo a 69/100. Bene il debuttante Giovanni Franzoni, 16 ° a 1 ”47 dal leader, mentre Christof Innerhofer ha commesso diversi errori e ha concluso 20 ° a 1” 92 dietro a Crawford. L’Italia ha schierato solo tre atleti al via per l’Olympia. Florian Schieder, il quarto prescelto, si è infatti infortunato domenica in discesa.

Tonno soddisfatto

Già bronzo straordinario in superG, Pinturault ha conquistato la seconda medaglia d’oro mondiale consecutiva dopo quella di Are 2019, mentre ai Giochi di PyeongChang era argento dietro a Marcel Hirscher. In Coppa del Mondo, il 29enne Courchevel ha ottenuto 10 vittorie nella disciplina. Tuttavia, la lotta per le medaglie si preannuncia dura e Riccardo Tonetti è in lizza. “I valori sono quello che mi aspettavo – ha detto il bolzanino -. Sono molto contento: ho sbagliato al vertice ma dal secondo intermedio è andata bene. Mi sentivo molto vicino al limite, ma gli allenatori mi hanno detto che devi provare in questo modo con questa neve. Sono dove volevo essere dopo la prima manche per giocare a qualcosa di grosso in slalom. La pista è ghiacciata, mi sono allenato molto con gli slalomisti. Sono pronto, quindi vediamo ”. In combinata Tonetti insegue il primo podio della sua carriera. In Coppa del Mondo ha sette posti nella top ten, con i quarti posti a Bansko (febbraio 2019) e Bormio (dicembre 2019). Ai Mondiali di Are 2019, è arrivato quarto. In questa stagione, il calendario della Coppa non include nessuna combinazione.

READ  "Sembrava un custode quando veniva ad allenarsi. Federico ha sofferto Enrico perché ..."

Sei medaglie

Dal lato maschile, l’Italia ha vinto sei medaglie mondiali nella combinata. Le prime due sono le medaglie d’oro di Gustavo Thoeni, assegnate dalla FIS sulla base dei risultati dei Giochi del 1972 di Sapporo e Innsbruck 1976 (invece l’oro olimpico non è stato assegnato). Arriveranno quindi l’argento di Kristian Ghedina a Saalbach 1991 e il bronzo di Giorgio Rocca a Bormio 2005; infine l’argento di Christof Innerhofer e il bronzo di Peter Fill a Garmisch 2011.

La gara di slalom è prevista per le 15:10.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *