Cos’è il citomegalovirus, il problema di Morata

Non è solo il ginocchio di Paulo Dybala a preoccupare la Juventus. L’argentino, sempre più preoccupato per il dolore che non va via, è andato a Barcellona per una visita specialistica del dottor Ramon Cugat, uno dei massimi esperti del settore, e potrebbe esserci sviluppi nei prossimi giorni ma Pirlo ha bisogno non solo dei suoi gol ma anche di quelli di Morata.

Morata non segna dall’anno scorso

L’ex Real non segna dal 19 dicembre e nelle ultime partite è stato debole, ora lamenta la febbre ora per problemi di influenza intestinale. Il suo problema sembra avere un nome misterioso: Citomegalovirus che sarebbe alla base del calo delle prestazioni e di Alvaro Morata. Di Dio problemi intestinali Paratici ha parlato anche di Morata.

Quale virus ha contratto da Morata

Che cos’è il citomegalovirus, spiega a Gazzetta Active il professor Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Università degli Studi di Milano, direttore medico dell’Istituto Ortopedico IRCCS Galeazzi di Milano e membro del CTS Lombard: “È un virus molto diffuso, che nella maggior parte dei casi nei soggetti immunocompetenti non dà sintomi “

“Come in alcuni casi, anche questo accade con Covid il citomegalovirus può anche non produrre sintomi. Una volta contratto, il citomegalovirus generalmente rimane latente all’interno dell’organismo e se il sistema immunitario è indebolito può riattivarsi ”.

“Ci sono molti adulti immunocompetenti positivi al virus ma che non hanno sintomi o presentano, come potrebbe essere il caso di Morata, sintomi più o meno vari e irrilevanti. In un caso come quello di Morata, escluderei forme pesanti. Quanto alla durata, potrebbero essere alcune settimane, proprio come la mononucleosi ”.

READ  Napoli-Roma 4-0: gol di Insigne, Fabian Ruiz, Mertens e Politano per Maradona

SPORT 02-25-2021 09:07

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *